… è piacevole scrivere quando la notte è fonda, nessun rumore, il pichiettare delle dita sulla tastiera è quasi un trasgredire il sonno profondo della città che dorme; lo scrivere il il tuo post ti da il coraggio di vivere invitandoti a sognare, ma … la veglia è molto lunga, e il sognare viene meno mentre rincorri quei sogni che si infrangono, sono solo frammenti di uno specchio rotto di vita confusi. 

E’ piacevole scrivere nella notte fonda ovattata dal silenzio, ascolto i battiti del mio cuore, cerco di ascoltare i battiti di un cuore che ormai non è più, è piacevole scrivere nella notte fonda, e … intanto aspetto l’aurora sapendo che sarà un altro giorno che mi farà male … è piacevole scrivere … a notte fonda.

wlady