La
cultura dominante della nostra epoca ci dice che siamo fatti solo di
materia, di processi chimici e fisici, che poi hanno misteriosamente
dato origine alla vita.
E che probabilmente gli stessi processi sono
anche alla base dei nostri pensieri e dei nostri sentimenti.
Una entità
impersonale chiamata “Natura” ci avrebbe programmato come un
computer per un qualche suo motivo, come la sopravvivenza della specie,
o altro…

La risposta della scienza ufficiale è che non si sa … Forse un motivo
non c’è, visto che tutto funziona per caso.

Però non convince questa storia di una Natura che da una parte è
intelligentissima a creare e a mantenere con grande saggezza tante
creature, e dall’altra fa tutta questa fatica senza alcun senso, senza
alcun motivo valido… E allora viene spontaneo dirsi:”O è
intelligente veramente questa Natura, e quindi sa quello che fa e perché,
oppure è stupida. Ma in quest’ultimo caso proprio non si capisce come
faccia a produrre e a tenere in funzione tutto quello che c’è nel
cosmo, tutti quegli esseri e quei sistemi che esprimono chiaramente la
grandissima saggezza di chi li ha creati”.