external-content.duckduckgo.com

L’Italia mette in quarantena 16 milioni di persone: “l’effetto dimostra la causa”

 di Jon Rappoport   Andiamo su NBC News per sapere cosa sta succedendo in Italia. 8 marzo 2020, “Aggiornamenti di Coronavirus in diretta: milioni di persone messe in quarantena in Italia, come riportato da DC nel primo caso”. (vedi anche questo dal Wall Street Journal) ndr – Traduzione dal Wall Street Journal: 

“MILANO — Il governo italiano sta bloccando 17 milioni di persone — più di un quarto della sua popolazione — anche a Milano, nella regione Lombardia circostante e in 14 province limitrofe, nelle fasi più radicali che qualsiasi paese europeo si è preparato a prendere contro l’epidemia di coronavirus.

Un decreto dell’ufficio del Primo Ministro italiano afferma che le persone che vivono in Lombardia, dove Milano è la capitale, e le province nominate nelle regioni vicine della Lombardia devono “assolutamente evitare qualsiasi movimento dentro e fuori le aree”.

Questo pezzo della NBC, come fanno molti altri, mescola e abbina i rapporti. Milioni di persone in quarantena lì, primo caso qui. La tattica ha lo scopo di costruire i dettagli di una travolgente cascata di “prove”: la minaccia è reale, le nuvole di tempesta si sono aperte e la pioggia sta cadendo.
NBC: “Il governo italiano ha bloccato più di 16 milioni di persone – un quarto della popolazione – in una drastica offerta per prevenire la diffusione del coronavirus”.
“La regione Lombardia, compresa la città di Milano, è stata messa in quarantena, così come altre città tra cui Venezia, Parma e Modena.”
“Nel frattempo negli Stati Uniti, il primo caso è stato confermato nella capitale Washington DC e centinaia di altri casi sono stati segnalati in tutto il paese”.
Al momento della quarantena annunciata in Italia, il bilancio delle vittime ufficiale in quel paese era di 233.
OK, ecco gli “effetti del coronavirus” ufficiali: circa 5800 casi, 233 morti, 16 milioni di persone in quarantena. Perciò…
La causa – il virus – deve essere reale e molto pericolosa.
Sbagliato.
Se Lee Oswald viene arrestato e accusato dell’omicidio di JFK (effetto), ciò significa automaticamente che ha commesso il crimine (causa)?
Se un uomo, attraversando la strada contro un semaforo rosso, viene investito da un’auto (effetto), significa che una strega autoproclamata, che ha fissato l’uomo per tre secondi prima di scendere dal marciapiede, maledire lui (causa)?
L’effetto non dimostra la causa. Non l’ha mai fatto. Non lo farà mai. Aristotele l’ha capito 2300 anni fa.
“Ma … ma … perché avrebbero annunciato un’enorme quarantena in Italia, a meno che il virus non costituisse una tremenda minaccia?”
Ho pubblicato numerosi articoli che spiegano le ragioni per cui i governi agiscono in questo modo. Nessuna di queste ragioni ha a che fare con un virus. (archivio qui)
“Ma Sento che il virus è mortale …”
Sento che la luna è fatta di formaggio, quando non c’è formaggio nel frigorifero. È una stranezza. Riesco a controllarlo.
“CREDO che il virus sia pericoloso.”
Su questa base, considera di avviare una chiesa.
C’è una condizione chiamata pellagra. All’inizio del 20 ° secolo, diversi milioni di persone nel sud americano ne soffrirono. Questo è stato l’effetto. Funzionari della sanità pubblica ritenevano che la causa fosse un germe (o una tossina del mais). Dopotutto, una malattia deve avere un germe dietro, giusto? Sbagliato. Circa 30 anni dopo, dopo aver combattuto una battaglia in salita, alcuni ricercatori hanno correttamente convinto il mondo medico che la pellagra era il risultato di una carenza di niacina.
L’effetto non dimostra la causa.
Se tu fossi a) demente eb) il sovrano di una nazione e improvvisamente decidessi di bloccare 20 milioni di persone, ciò proverebbe che hai una buona ragione per la tua azione? I tuoi follower potrebbero pensarlo. La stampa potrebbe fingere di pensarla così, al fine di migliorare i profitti. Ma in verità, hai appena fatto quello che hai fatto. Oppure sei stato costretto a farlo da persone più potenti.
Infine, esattamente come sono stati determinati questi 5800 “casi di coronavirus” in Italia? Quante persone sono state etichettate come “casi presuntivi” semplicemente perché si trovavano in prossimità di persone che erano risultate positive al virus, testate da procedure di laboratorio che, in realtà, non dicono nulla sulla quantità di virus che si sta replicando attivamente nel corpo? Le prove, a quanto pare, sono un pezzo di magia teatrale, e per nulla convincente come un uomo che estrae un coniglio da un cappello. Se hai intenzione di dire che un test rivela una malattia reale, almeno devi dimostrare che milioni di virus si stanno replicando nel corpo. E il test, chiamato PCR, come ho descritto negli articoli precedenti, non è in grado di confermarlo.
Naturalmente, i sostenitori del test sostengono che PUO’ confermare la quantità di virus che si sta replicando nel corpo umano. Vorrei chiedere loro, poiché sono così certi, di dimostrarlo.
Propongo una prova semplice. Da un centinaio di persone, saranno rimossi piccoli campioni di tessuto, il primo passo standard. Senza sapere chi sono questi pazienti o se sono malati, i professionisti del test eseguiranno i campioni attraverso la PCR e quindi, con i risultati in mano, riporteranno a) quali virus hanno trovato eb) quanti virus. Nei casi in cui hanno trovato una grande quantità di virus, i pazienti dovrebbero essere malati. Sono loro?
Scopriamolo.
Scopriamo cosa significa “un caso di coronavirus” o meno.
L’onere di dimostrare che il test è affidabile ricade sulle persone che lo utilizzano, riportando i numeri dei casi basati su di esso e modificando la forma della società come conseguenza. Avrebbero dovuto eseguire l’esperimento che propossi decenni fa. Dieci volte. Cinquanta volte. Cento volte.
Non vedo prove che abbiano.
Pertanto, il test rientra nel regno della SUPERSTIZIONE.
E la quarantena di 16 milioni di persone in Italia dimostra che 16 milioni di persone sono state messe in quarantena. Nient’altro.