Il New England Journal of Medicine promuove le vaccinazioni obbligatorie, spiega agli Stati come farlo 

Postato da: Michelle Mello, et al via New England Journal of Medicine

La trappola del vaccino obbligatoria viene costruita con cura e ora l’ex prestigioso New England Journal of Medicine è cooptato nel gioco politico. Questo è il dominio di Big Pharma al suo peggio. ⁃ TN Editor 

Poiché il Covid-19 continua a esigere un pesante tributo, lo sviluppo di un vaccino sembra il mezzo più promettente per ripristinare la normalità nella vita civile. Forse nessun progresso scientifico è più atteso con impazienza. Ma portare un vaccino sul mercato è solo metà della sfida; anche fondamentale è garantire un tasso di vaccinazione sufficientemente alto per ottenere l’immunità della mandria. In modo preoccupante, un recente sondaggio ha rilevato che solo il 49% degli americani prevede di vaccinarsi contro la SARS-CoV-2. 1 

Un’opzione per aumentare l’assorbimento del vaccino è richiederlo. La vaccinazione obbligatoria si è dimostrata efficace nel garantire alti tassi di immunizzazione infantile in molti paesi ad alto reddito. Tuttavia, ad eccezione della vaccinazione antinfluenzale degli operatori sanitari, i mandati non sono stati ampiamente utilizzati per gli adulti. 

Sebbene un vaccino rimanga a distanza di mesi o anni, lo sviluppo di una strategia politica per garantire l’adozione richiede tempo. Offriamo un quadro che gli stati possono applicare ora per aiutare a garantire l’adozione del vaccino quando diventa disponibile, inclusa la considerazione di quando un mandato potrebbe diventare appropriato. Il nostro approccio è guidato dalle lezioni tratte dalle esperienze statunitensi con i vaccini per l ‘”influenza suina” del 1976, l’influenza H1N1, il vaiolo e il papillomavirus umano (HPV).

Riteniamo che dovrebbero essere soddisfatti sei criteri sostanziali prima che uno stato imponga un mandato per il vaccino SARS-CoV-2 (vedi  riquadro). Il primo è l’esistenza di prove che il Covid-19 non è adeguatamente controllato nello stato da altre misure, come test, tracciamento dei contatti, isolamento e quarantena, come indicato da tendenze preoccupanti e continue in nuovi casi, ricoveri o decessi.

I principi della legge sulla salute pubblica e dell’etica richiedono che gli interventi che incidono sull’autonomia siano ragionevoli e necessari; pertanto, Covid-19 deve presentare una minaccia continua. Quando un vaccino sarà disponibile, si saprà di più sull’immunità naturale nella popolazione, sulle conseguenze di misure di mitigazione della comunità rilassanti e sulla fattibilità di aumentare le strategie di test-and-trace. Dovrebbe esserci un’indicazione ragionevole della necessità di ulteriori misure. 

SEI CRITERI DI ATTIVAZIONE PER I MANDATI DI VACCINAZIONE COVID-19 DELLO STATO.

  • Covid-19 non è adeguatamente contenuto nello stato.
  • Il comitato consultivo per le pratiche di immunizzazione ha raccomandato la vaccinazione per i gruppi per i quali si sta prendendo in considerazione un mandato.
  • La fornitura di vaccino è sufficiente a coprire le fasce di popolazione per le quali si sta valutando un mandato.
  • Le prove disponibili sulla sicurezza e l’efficacia del vaccino sono state comunicate in modo trasparente.
  • Lo stato ha creato infrastrutture per fornire l’accesso alla vaccinazione senza barriere finanziarie o logistiche, compensazione ai lavoratori che hanno effetti negativi da un vaccino richiesto e sorveglianza in tempo reale degli effetti collaterali del vaccino.
  • In una valutazione limitata nel tempo, l’adozione volontaria del vaccino tra i gruppi ad alta priorità è scesa al di sotto del livello richiesto per prevenire la diffusione dell’epidemia.

Il secondo criterio è che il Comitato consultivo per le pratiche di immunizzazione (ACIP), dopo aver esaminato le prove di sicurezza ed efficacia, abbia raccomandato la vaccinazione per le persone che sarebbero coperte da un mandato.

Le prove attualmente disponibili suggeriscono che gli anziani, gli operatori sanitari che lavorano in situazioni ad alto rischio o che lavorano con pazienti ad alto rischio (p. Es., Residenti in case di cura e pazienti con gravi sintomi respiratori) e le persone con determinate condizioni mediche di base possono essere gruppi ad alta priorità per la considerazione dell’ACIP, insieme ad altri lavoratori con contatti frequenti, stretti, sul lavoro e persone che vivono in ambienti ad alta densità come carceri e dormitori.

Quando un vaccino si avvicina all’approvazione, l’ACIP dovrebbe rivedere le prove aggiornate e sviluppare raccomandazioni.Solo i gruppi raccomandati dovrebbero essere presi in considerazione per un mandato di vaccinazione, sebbene i funzionari sanitari possano incoraggiare l’assunzione volontaria per gli altri, utilizzando mezzi come campagne di educazione pubblica e vaccinazioni gratuite.

Il fatto che un vaccino abbia ricevuto l’approvazione della Food and Drug Administration (FDA) – sia nell’ambito di un’autorizzazione per l’uso di emergenza (EUA) che di processi di revisione ordinari – non è una base sufficiente per concludere che dovrebbe essere richiesto.

L’approvazione della FDA riflette la determinazione che le prove degli studi clinici dimostrano che i benefici di un vaccino superano i suoi rischi. Le raccomandazioni ACIP riflettono considerazioni più ampie, inclusi i valori e le preferenze dei gruppi interessati, i problemi di implementazione e le analisi economiche sanitarie. Il sovrappeso delle decisioni della FDA sarebbe particolarmente problematico per i vaccini SARS-CoV-2 perché le EUA possono essere basate su prove molto limitate e consapevolmente o inconsciamente influenzate dall’intensa pressione per accelerare le contromisure sul mercato. 2

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/

******************************

Denuncia PESANTISSIMA di un medico di Acireale. E’ medico da 45 anni
Leggi anche: Il piano include reddito di base universale e requisiti di vaccinazione
®wld