Home

la tecnocrazia ti ama solo se obbedisci e se sei taggato

Lascia un commento

Il Fascismo del Ticketmaster, il blocco di Biden e riduzione della popolazione, patrioti, guerra per la libertà

di Jon Rappoport

Il Ticketmaster ha un piano. 

Per poter aprire di nuovo locali e mettere in scena concerti di musica, i membri del pubblico dovrebbero mostrare la prova della vaccinazione o un recente test negativo del virus. Altrimenti non sarebbero in grado di acquistare un biglietto.

Perfetto. Uno stadio pieno di pecore obbedienti e autocompiacenti. Cosa suoneranno i musicisti? Marce funebri?

Ma questo è solo il primo passo nel processo più ampio. Pensaci bene. Alla fine, nessuno dovrà mostrare le prove, perché, al di là delle manipolazioni di Ticketmaster, lo stato medico di TUTTI sarà accessibile su un database.

Questo è ciò per cui questi esercizi di formazione “a prova di spettacolo” condizionano le persone.

Questo è il nuovo ordine mondiale in azione. Vuoi fare acquisti, tagliarti i capelli, volare, andare in ufficio, entrare in uno spazio pubblico? Sei già taggato. L’intelligenza artificiale ti ha nel database. Sei stato testato o vaccinato o altrimenti niente da fare

Quindi, se pensi che la ribellione non sia necessaria, ripensaci. Il mondo bloccato, in alto e di traverso: la tecnocrazia ti ama solo se obbedisci.

L’incubo della task force COVID di Biden sta prendendo forma, mentre i suoi assistenti continuano a sostenerlo e fingere che le elezioni siano in aumento. Il dottor Michael Osterholm, che interpreta il severo maestro di scuola, sta dipingendo un quadro di un inverno buio; vuole un blocco nazionale in tutti gli stati. TUTTI andrebbero al welfare federale, per farli passare, fino a quando gli esperti non diranno che è sicuro uscire in punta di piedi.

Nessun problema. Basta fermare l’intera economia. Comunque non ne avevamo davvero bisogno. Solo i deplorevoli vogliono lavorare.

Un altro nuovo membro della task force, il dottor Zeke Emanuel, che è, ovviamente, un bioetico, ha affermato in passato che 75 anni di vita per qualsiasi individuo sono abbastanza. Dopodiché, è ora di morire. Nessun motivo per occupare spazio.

Conosce l’età di Biden? Sa che la schiacciante percentuale delle cosiddette morti per COVID si verifica negli anziani? Forse lo fa. Certamente dovrebbe. È un esperto.

Pertanto, non è solo un bioeticista, è un riduzionista della popolazione. Esattamente l’uomo di cui abbiamo bisogno per “guidare la risposta al virus”. È facile: lascia morire gli anziani. Questo si prende cura di quello. Le soluzioni più semplici sono spesso le migliori.

Possiamo presumere che la task force Biden spingerà per un vaccino COVID OBBLIGATORIO. Dopotutto, è già pagato. I principali candidati sono i vaccini a RNA. La tecnologia non è mai stata approvata per alcun farmaco o vaccino precedente. È sperimentale.

In precedenti studi clinici, ha causato seri problemi. Risposte infiammatorie eccessive. È un bel modo per dire che il corpo attacca se stesso.

Vediamo. Un vasto esperimento, comandato da Control Central. Un’intera nazione di porcellini d’India, pronta a sparare. Ti ricorda un precedente passato, diciamo, in Germania?

In caso contrario, non preoccuparti. La storia non ha importanza.

Ho passato gli ultimi nove mesi, in oltre 200 articoli, a smantellare la folle favola di una “pandemia”, da ogni punto di vista fattuale significativo. L’esistenza del virus SARS-CoV-2 non è mai stata dimostrata. Il test PCR emette falsi positivi come monete da una slot machine truccata, creando così numeri di casi falsi, che vengono utilizzati per giustificare i blocchi e la devastazione economica, chesembra essere il vero scopo dell’operazione.

COVID è l’ultimo tremore titanico di una lunga serie di shock globalisti mirati alla civiltà.

Una delle caratteristiche principali della disintegrazione a cui abbiamo assistito è l’annullamento di ogni dibattito razionale. Questo approccio nichilistico afferma che un’idea è inutile se la persona che promuove l’idea ha un “difetto personale”.

A parte l’errore puerile di attaccare la persona e non riesaminare l’idea, l’intera campagna è insensata, perché ogni persona può essere criticata per avere un difetto. Pertanto, nessuna idea sotto il sole vale la pena considerare o mettere in pratica.

In fondo a questa tana del coniglio dell’anarchia, arriviamo finalmente al Bene contro il Male.

Ricordi la storia di San Giorgio e il drago? Ecco una versione ridotta:

Questa vile creatura, che vive in uno stagno, controlla una città di cittadini terrorizzati. Emette veleno nell’acqua e nella terra. Le persone offrono sacrifici come placamento: i loro animali, e poi i loro figli. Ma questo sforzo fallisce. Alla fine, la figlia del re, la principessa, viene mandata a essere divorata dal drago – a quel punto arriva San Giorgio. La principessa, in un atto di stupefacente sacrificio e purezza, cerca di mandare via San Giorgio, per proteggerlo. Si rifiuta. Carica il drago e lo ferisce con la sua lancia, quindi lo decapita con la sua spada.

Il trionfo del Bene sul Male.

Ma nel nostro mondo, per un lungo periodo di tempo, sono state eseguite molte operazioni di successo, per trasformare le persone in draghi.

Un gran numero di cittadini ora vede il Bene come il nemico.

Ciò che è buono, puro e giusto deve essere distrutto.

Nella nostra città, la percezione diventa: “la popolazione è controllata da San Giorgio e il drago arriva per salvare la situazione”.

Questo capovolgimento del Bene e del Male, ovviamente, è invisibile ai “normali”, che sono stati addestrati a credere nell’autorità ufficiale.

I draghi moderni odiano la libertà. Vogliono ucciderlo. Odiano ciò che è puro. Vogliono deturparlo. Odiano le idee. Vogliono cancellarli.

Questa tirannia cadrà.

“Di tutte le tirannie, una tirannia esercitata sinceramente per il bene delle sue vittime può essere la più opprimente. Sarebbe meglio vivere sotto baroni rapinatori che sotto ficcanaso morali onnipotenti. La crudeltà del barone ladro a volte può dormire, la sua cupidigia può a un certo punto essere saziata; ma coloro che ci tormentano per il nostro bene ci tormenteranno senza fine … Essere ‘guariti’ contro la propria volontà e guariti da stati che potremmo non considerare come malattie è da mettere al livello di coloro che non hanno ancora raggiunto l’età della ragione o di chi non lo farà mai; essere classificato con neonati, imbecilli e animali domestici “. CS Lewis, 1948. 

Questa tirannia cadrà e, mentre lo fa, il viso gentile e sorridente del leader, il volto vuoto del burocrate, il volto arrogante dello scienziato mostreranno il rictus del loro drago dietro le loro maschere.

La frode di blocco COVID; la devastazione economica; la marcia verso il socialismo; l’anarchia di saccheggi, incendi e aggressioni; la schiavitù tecnocratica della sorveglianza; censura della verità; l’unificazione forzata del pensiero collettivista; tutte parti della stessa ossessione fascista per il controllo.

Coloro che conoscono la libertà resistono e resisteranno. Una massa critica si sta avvicinando. La forza dall’alto non lo scoraggerà. Il male sta esagerando.

Tu ed io non siamo su questa Terra per arrenderci.

Il sole non sorge al mattino per splendere su otto miliardi di animali umani addomesticati.

Il sole non sceglie di brillare solo sulla feccia rancida che vuole dominarci.

La guerra di migliaia di anni per stabilire la libertà individuale non è stata combattuta in modo da poter mettere da parte la libertà come un possesso stanco. La libertà di ognuno di noi è sempre lì, in attesa di essere messa in pratica.

Non muore mai. Nello spirito, nemmeno noi.

“Il soldato estivo e il patriota solare, in questa crisi, si ritireranno dal servizio del loro paese; ma colui che lo sostiene ora, merita l’amore e il ringraziamento dell’uomo e della donna “. Thomas Paine, 23 ottobre 1776. 

Fonte: https://blog.nomorefakenews.com/2020/11/18/ticketmaster-fascism-biden-lockdown-population-reduction-war-for-freedom/

®wld

Almanacco di novembre – 2020

Lascia un commento

La Task Force Per Il Coronavirus Di Joe Biden È dei Rockefeller, del Council On Foreign Relations e della Gates Foundation

Mentre il presidente eletto dai media Joe Biden annuncia la sua Task Force per il Coronavirus, sta diventando sempre più chiaro che un’amministrazione Biden / Harris manterrà molte delle relazioni stabilite sotto l’amministrazione Trump.

L’articolo continua QUI

Pietro Ratto: Mai Visto Prima

Il consulente “Science” di Biden chiede un blocco nazionale di 4-6 settimane per evitare “l’inferno COVID”

by Tyler Durden

Incontra lo stimato dottor Michael Osterholm, che è direttore del Center of Infectious Disease Research and Policy presso l’Università del Minnesota, ed è l’ultimo “scienziato” ad entrare a far parte dello “speciale team di consulenza sulla transizione al coronavirus” di Joe Biden.

L’articolo continua QUI in lingua inglese

Fusaro: “Secondo lockdown? La prova che il primo non ha funzionato”

Esperti: oltre 50 milioni di americani soffriranno di insicurezza alimentare nel 2020

L’insicurezza alimentare in America sta raggiungendo il massimo storico durante la pandemia COVID-19. Ma esistono grandi differenze regionali nella gravità dell’impatto.

L’articolo continua QUI in lingua inglese

Siamo alla farsa: ora De Luca non vuole gli ospedali da campo

“Guardate i numeri: avete distrutto un Paese per restrizioni che non funzionano” ► Duranti e Fusaro

L’articolo e i video continuan QUI

MORTE ANNUNCIATA – 460.000 PICCOLE IMPRESE A RISCHIO CHIUSURA

STRAGE ANNUNCIATA TRA I PICCOLI: GIÀ OGGI FATTURATO DIMEZZATO PER 370.000 MICROIMPRESE, 415.000 IN CRISI DI LIQUIDITÀ. L’ALLARME DEI COMMERCIALISTI: BASTA CATTIVA BUROCRAZIA O MORIRANNO

L’articolo continua QUI

robocall

Robocall, preparatevi all’inferno: i bot telefonici si fingeranno parenti

di: Gianluca Riccio

Un terzo delle chiamate fastidiose che riceviamo viene ormai da macchine. Le Robocall sono una piaga, e potrebbero anche peggiorare. Potrebbero fingersi parenti per truffarci.

L’articolo continia QUI

Paperoni, parassiti, ceto medio e Global Warming

by Roberto

Le recenti elezioni americane e l’accelerazione generale impressa dal Covid al corso degli eventi hanno fornito degli elementi di riflessione che forse vale la pena condividere, nonostante l’argomento sia piuttosto… border line. Un linciaggio senza precedenti

L’articolo continua QUI

Bruno Aymone

FEMA. NUOVO ORDINE MONDIALE – CAMPI DI STERMINIO DI MASSA

Link

®wld

Il mondo non tornerà mai alla normalità dopo il COVID

Lascia un commento

Globalista Klaus Schwab: Il mondo “non tornerà mai” alla normalità dopo COVID 

Pubblicato da: Paul Joseph Watson

Nel suo libro Covid-19: The Great Reset, il globalista del World Economic Forum Klaus Schwab afferma che il mondo “non tornerà mai” alla normalità, nonostante abbia ammesso che il coronavirus “non rappresenta una nuova minaccia esistenziale”.

James Delingpole di Breitbart svela come Schwab sia ancora più esplicito nel suo libro sul piano dell’élite per sfruttare la pandemia COVID che nelle sue dichiarazioni pubbliche.

Schwab ha continuamente spinto affinché COVID venga sfruttato per spingere per un nuovo ordine mondiale, affermando: “Ora è il momento storico del tempo non solo per combattere il … virus ma per modellare il sistema … per l’era post-corona”.

Tuttavia, va oltre nel libro, chiarendo che l’élite finanziaria non permetterà mai che la vita torni alla normalità, suggerendo che i blocchi rotanti e altre restrizioni diventeranno permanenti.

“Molti di noi stanno riflettendo quando le cose torneranno alla normalità”, scrive Schwab. “La risposta breve è: mai. Nulla tornerà mai al senso di normalità “rotto” che prevaleva prima della crisi perché la pandemia di coronavirus segna un punto di svolta fondamentale nella nostra traiettoria globale”.

Il globalista fa questa affermazione nonostante ammetta che la minaccia rappresentata da COVID impallidisce rispetto alle precedenti pandemie.

“A differenza di alcune epidemie del passato, COVID-19 non rappresenta una nuova minaccia esistenziale”, scrive.

Schwab chiarisce che la “Quarta rivoluzione industriale” o “Il grande ripristino” cambierà radicalmente il modo in cui opera il mondo.

“Stanno arrivando cambiamenti radicali di tali conseguenze che alcuni esperti hanno definito l’era ‘prima del coronavirus’ (BC) e ‘dopo il coronavirus’ (AC). Continueremo a essere sorpresi sia dalla rapidità che dalla natura inaspettata di questi cambiamenti: quando si confondono tra loro, provocheranno conseguenze di secondo, terzo, quarto e più ordine, effetti a cascata e risultati imprevisti”, scrive.

Come spiega Delingpole nella sua colonna, “The Great Reset” rappresenta semplicemente un re-impacchettamento della vecchia agenda globalista che è stata balbettante negli ultimi dieci anni.

Vale a dire, il governo dittatoriale tecnocratico da una piccola élite, il “green new deal”, la graduale abolizione della proprietà privata, un salario minimo garantito che vedrà i posti di lavoro sostituiti da robot, una repressione delle libertà personali e una limitazione della libertà di movimento.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, l’idea che il mondo non tornerà mai alla normalità dopo il COVID è stata promossa dall’establishment su tutta la linea.

Un alto funzionario dell’esercito americano ha affermato che indossare la maschera e allontanarsi dalla società diventerà permanente, mentre il direttore della sicurezza internazionale della CNN Nick Paton Walsh ha affermato che l’uso obbligatorio delle maschere diventerà “permanente”, “solo una parte della vita” e che il pubblico avrebbe bisogno per “venire a patti con esso”.

Fonte: https://summit.news/2020/11/10/globalist-klaus-schwab-world-will-never-return-to-normal-after-covid/

®wld 

Per garantire il PostUmanesimo serve un sistema globale

Lascia un commento

È FATTA: POSTUMANISTI E TRANSUMANISTI HANNO SERRATO UN ACCORDO PER IL FUTURO DELL’UMANITÀ

Green e Digitale, Rivoluzioni IperUmane  – Oltre l’Egoismo, ma Senza Libertà

Di Guido Salerno Aletta

È fatta: PostUmanisti e TransUmanisti hanno serrato un accordo per il futuro dell’Umanità.

PostUmanisti non solo rispettano ed amano gli Animali e la Natura in quanto tali, ritenendoli al pari dell’Uomo parte di un indivisibile destino: infine, aspirano ad una comune fratellanza umana, fondata sull’abbandono dell’Umanesimo inteso come centralità, eccezionalità e superiorità dell’Uomo rispetto agli altri esseri viventi ed alla Natura, da realizzare attraverso una comune spiritualità umana che superi le divisioni tra le Religioni storiche fondate sulla Trascendenza, per condividere un unico Disegno Divino. Dal punto meramente economico, l’eguaglianza tra i popoli implica che tutti debbano avere la medesima capacità di accesso alle risorse naturali: poiché queste sono limitate, c’è bisogno di un violentissimo taglio ai consumi insostenibili, alla continua rincorsa tra consumi e produzione. La libertà economica dell’Uomo, la stessa Proprietà intesa come garanzia prevista nelle Costituzioni liberali di poter disporre dei beni a proprio piacimento e di appropriarsene senza limiti, va rimessa in discussione.

Gli stessi Stati nazionali, aggregazioni territoriali di interessi egoistici, devono contestualmente deperire: per garantire il PostUmanesimo serve un sistema globale; non basta una spiritualità comune, ma obiettivi, vincoli e limiti comuni sulle attività umane, di ciascun Uomo. L’Io egoistico dell’Umanesimo, che si manifesta tale sia nelle relazioni con gli altri Uomini sia nei confronti della Natura, va superato: ne derivano sia la eliminazione delle precedenti libertà economiche che l’introduzione di nuovi obiettivi di sviluppo, equi e sostenibili,

Si passa così dall’Io all’Uomo: dalla Persona che cerca e teme la sua Redenzione nell’Aldilà, all’Umanità che persegue destini giusti, comuni ed indivisibili.

TransUmanisti hanno invece forzato, tendenzialmente all’infinito, il paradigma dell’Umanesimo fondato sulla Libertà della Scienza e sulla Superiorità dell’Uomo, al fine di emendarne le debolezze e le limitatezze umane: non basta l’adattamento darwiniano, la selezione naturale della specie. E’ possibile, e necessario, forzare, manipolare per via scientifica e tecnologica la Natura e dunque anche l’Uomo: si è passati dalla ricerche genetiche volte a curare le malattie, idonee anche a selezionare le discendenze di razza, alla Creazione della Vita in laboratorio; dall’allungamento della Vita umana alla ricerca dell’Immortalità. Una Immortalità che può essere raggiunta anche privando l’Uomo del suo sostrato naturale, del suo Corpo mortale epperciò limitato e limitante, con la creazione di macchine capaci di imitare l’Uomo, di apprendere autonomamente (self-learning machine) e di superarlo in capacità di elaborazione e memoria.

L’Intelligenza Artificiale, la tecnologia informatica e di telecomunicazione che ha una capacità smisurata di memoria e di elaborazione, continuamente alimentata da miliardi di miliardi di dati, rende teoricamente possibile la conoscenza di tutto ciò che accade, e la possibilità di condizionare le attività umane. Influire sulle comunicazioni personali, contrastando le fake-news e sospendendo temporaneamente o definitivamente gli utenti da un social network (deplatforming), dopo aver analizzato e selezionato i contenuti dei messaggi, rappresenta una nuova e corrispondente limitazione della Libertà, quella di manifestazione del pensiero con ogni mezzo che è un altrettanto fondamentale pilastro delle Costituzioni liberali. Le piattaforme informatiche, attraverso la Intelligenza artificiale, sono uno strumento di vigilanza, controllo e repressione.

Niente più crescita insostenibile, quella derivante dalla scarsità delle risorse del Pianeta Terra di fronte alla aggressione quotidiana portata dalla attività umana.


E’ la fine dell’Egoismo, dell’Individualismo, e dell’Umanesimo. E’ la fine della fiducia sconfinata nella Ragione, nella capacità dell’Uomo di risolvere ogni problema con la Tecnica, con la capacità di manipolare la Natura addentrandosi nelle sue Leggi.

Niente più centralità dell’Individuo, con la libertà di manifestazione del pensiero su cui si fonda la democrazia liberale: il paradigma PostUmanistico, che va oltre la spiritualità facendosi progetto politico globale ed immodificabile, con i rapporti con la Natura e fra gli Uomini rispettivamente fondati sulla sostenibilità e sulla equità, si coniuga con le visioni e con le risorse tecniche TransUmanistiche, che abilitano la raccolta dei dati e la loro elaborazione, la vigilanza e la repressione delle idee non coerenti.

L’Umanesimo va abbattuto: la Civiltà europea si arrende all’ingresso della Cina nel panorama mondiale, imponendo una duplice rivoluzione: per un verso, infatti, non solo non ci sono risorse per tutti ed il processo di crescita economica che abbiamo conosciuto finora non è più sostenibile; per l’altro, i conflitti tipici della democrazia e delle libertà democratiche sono potenzialmente distruttivi dello stesso sistema cinese.

L’Umanesimo va dunque abbattuto, combinando gli opposti, PostUmanesimo e TransUmanesimo:

  • la Rivoluzione Green persegue la Sostenibilità e l’Equità
  • la Rivoluzione digitale assicura la Vigilanza e la Repressione

Oltre l’Egoismo, ma Senza Libertà

Green e Digitale, Rivoluzioni IperUmane

FONTE https://www.teleborsa.it/Editoriali/2020/09/30/green-e-digitale-rivoluzioni-iperumane-1.html?p=3

Pubblicato su: https://www.nogeoingegneria.com/

**********************************

Letture consigliate:

DALL’EUGENETICA AL TRANSUMANESIMO

IL RUOLO DEL 5G E IL SUO PROGRAMMA PER IL TRANSUMANESIMO

®wld

RESA DEI CONTI

Lascia un commento

Tra USA e Cina la sfida è nucleare. E Bolsonaro può minare i BRICS – Il  blog di Cristiano Puglisi

di: Dottor Roberto Slaviero 29.10.20 

Il prossimo 3 novembre si svolgeranno le elezioni in Usa, per l’elezione del prossimo Presidente. 

La posta in gioco è altissima, poiché si scontrano due sistemi di pensiero e di azione altamente contrapposti, seppur facenti sempre parte della stessa medaglia: la medaglia di un paese che, dalla fine della seconda guerra mondiale ad oggi, ha dettato praticamente la legge nel pianeta, nel bene e nel male! 

Uno Stato profondo, che non vuole mollare le sue prerogative di potere, ottenute soprattutto con il mondialismo e la globalizzazione, dopo i petroldollari degli anni 70, contro un pensiero più autarchico, del pensiamo prima a casa nostra e dopo al resto. 

Poi vi è, nello sfondo, principalmente la potenza emergente cinese, rilanciata nel 2000, con l’ingresso nel Wto (commercio mondiale) dalla presidenza Usa Clinton, che ne permise l’ingresso, mantenendo però un cambio di valuta fisso: ciò le permise, in 2 decenni, di diventare la potenza odierna. 

E questo fu fatto, per favorire le multinazionali Usa, che potevano spostare le aziende in un paese dove il costo del lavoro era bassissimo, visto il trattamento riservato ai lavoratori, per rivendere poi i loro prodotti nel mondo con ricarichi allucinanti.

L’Europa è dal 1945 praticamente una colonia Usa, chi più, chi meno, e a Bruxelles, le maggiori multinazionali americane la fanno da padrone. 

Come vedete, all’avvicinarsi del 3 novembre, con la solita scusa del corona, stanno chiudendo quasi tutte le nazioni europee; Francia e Germania clamorosamente in primis, nonché Italia ed il resto. 

Spero che molti di voi abbiano raggiunto il “satori“ https://www.treccani.it/enciclopedia/tag/satori/ e tendenzialmente capiscano, che il virus è principalmente politica ed economia di guerra, per ridisegnare poteri e confini. 

Lo scandalo della positività ai tamponi Pcr, è stata recentemente evidenziata, principalmente dall’italiano Prof Scoglio ed altri ricercatori, tra i quali il Prof Montanari e Gatti. 

Le rilevazioni dei test, catturano una serie di frazioni virali della grande famiglia dei coronavirus e probabilmente, anche di altre forme virali, e vengono tutte catalogate per Covid. 

Dal 1 aprile 2020, con una sola sequenza genetica si dichiara la positività, mentre fino al 31 marzo erano necessarie 3 sequenze genetiche positive. 

Lasciamo perdere inoltre i test falsi positivi. Lasciamo perdere le migliaia di persone in salute, che si fanno tamponare nei bazar pubblici predisposti all’aperto e che contribuiscono cosi all’aumento dei positivi, seppur asintomatici. 

Viviamo immersi tra miliardi di virus e batteri e col sistema del Pcr sopra descritto, si può trovare di tutto. 

Perchè pensare sempre al virus mortale? E’ più semplice capire che, con sbalzi di temperatura nelle stagioni fredde, molti organismi perdono il loro equilibrio e possono favorire lo sviluppo di cariche batteriche o virali…

Mettiamoci poi i veleni chimici ed elettromagnetici in continua espansione e il giochetto è fatto! 

L’uomo, a differenza degli animali, nasce a piedi nudi, senza zoccoli o polpastrelli ed è quindi facile immaginare, che sia nato originariamente in luoghi con temperature miti, senza il bisogno di molte protezioni; ed è per questo che sbalzi di temperatura, possano incidere sul suo equilibrio e salute! 

Tornando all’aprile 2020, chiaramente, con l’assestamento delle terapie, la malattia stava scemando ed avevano bisogno di continuare l’emergenza e lo hanno fatto e lo stanno facendo con l’inganno!

Tra l’altro, si scopre che negli ospedali, per ogni paziente Covid, vi sono contributi statali per migliaia di euro: quindi continuano ad aprire reparti covid, creando gravi carenze per le altre patologie, con aumento della mortalità. 

Uno scandalo di proporzioni bibliche. Ciò non significa negare la malattia, ne abbiam parlato fino allo sfinimento: ogni giorno in Italia muoiono circa 1600 persone e pare oltre una trentina, per problemi respiratori, causati da svariate cause non virali. 

Le malattie esistono e sempre esisteranno.

Comunque, chi continua a credere nella pandemia è COMPLICE di chi ha scatenato la terza guerra mondiale, che stiamo vivendo in questi mesi; guerra che causerà catastrofi economiche e sociali ben peggiori di quelle vissute prima; quanto meno, con un fucile si poteva sparare e ci si poteva difendere.

Perchè l’Europa si blinda e mette il coprifuoco? Perchè, che vinca l’uno o l’altro, scoppieranno probabilmente seri problemi o rivolte sociali negli Usa e la situazione potrebbe innescare rivolte nella colonia europea, in debito di ossigeno e sull’orlo della catastrofe economica, tra Brexit e corona.

Poi, come fanno altrimenti a far sparire i triliardi di operazioni fittizie di debiti e crediti mondiali mai onorabili ed esegibili? 

Lasciamo perdere i crimini di pedofilia e prostituzione minorile e sfruttamento del lavoro minorile?

La guerra pianifica e fa dimenticare. Inoltre, con la scusa del corona, gli Stati, con le limitazioni imposte possono controllare tutto e tutti.

A fine 1989 uscì un film, Total Recal, dove si mostrava una vita con i crediti se lavoravi per lo Stato e ti comportavi bene e microchip impiantati per via nasale, con pistole simili a quelle usate oggi per i tamponi; e dove il controllo del Gps impiantato negli umani, veniva monitorato su di un apparecchio navigatore, simile al termometro frontale ad infrarossi usato oggi!

Inoltre, erano tutti collegati alle intelligenze artificiali e venivano proposti viaggi turistici, in realtà solo immaginativi: chi si ribellava al sistema veniva isolato od eliminato!

Conoscete la schiavitù delle popolazioni africane, principalmente del Congo per l’estrazione del Coltan?

https://it.wikipedia.org/wiki/Columbite-tantalite

Senza questi minerali, tutti gli smart che possedete e questa realtà fittizia, non potrebbe esistere; lavori massacranti, per un pugno di dollari e per la perdita della salute.

Ma tanto chi se ne frega di quei derelitti, noi viviamo collegati globalmente e ci divertiamo a sparare cazzate sui social…

Torniamo alla guerra in corso; gli Usa hanno centinaia di basi militari in Europa e credo che se serva, le useranno nuovamente sul territorio europeo.

Non penserete mica che si facciano soffiare troppo il loro potere, magari da quella Cina, che utilizza già i crediti di lavoro e dove, se sei uno spione delatore per lo Stato, vieni premiato!

Mi pare che l’Italia stia seguendo il cammino cinese, con la massa di spioni sguinzagliati da questo governo tossico.

Quindi se non avete ancora capito quello che sta succedendo, spero che vi mettiate in fila per farvi iniettare il vaccino anti Covid e possiate poi finalmente rilassarvi e sognare viaggi esotici o spaziali.

Tra l’altro adesso, “gli scienziati“ della Nasa e soci vari, han detto che c’è acqua sulla Luna … fantastico: in effetti ero un po’ preoccupato, poiché Marte è leggermente più lontano rispetto alla Luna.

Quindi miei cari, preparate tra un po’ le valigie e andate sulla Luna, dove c’e’ l’H2O: io preferisco bere l’H2O che scende dal monte Elmo, bella fresca e spumeggiante!

Alla massa dei creduloni incalliti, auguro tanti viaggi spaziali e molte seghe…mentali chiaramente!

Mi rifaccio vivo dopo le Idi del 3 novembre.

Salutoni a tutti

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

Older Entries