Home

Dateline, 2 giugno 2074 – Il giorno in cui la popolazione umana sarebbe esistita come un apparato coordinato

Lascia un commento

Le notizie COVID nell’era dell’impossibile; la guerra della realtà

di Jon Rappoport 4 settembre 2020

Dateline, 2 giugno 2074.

Buonasera, sono Lester Muir. La nostra storia principale di stasera: un tesoro di documenti scritti dal famoso filantropo Bill Gates, è stato portato alla luce in un bunker vicino a Seattle.

Lo scorso fine settimana, i lavoratori che hanno ripulito le rovine da una bomba fatta esplodere dalla Nation ZZAHC hanno scoperto i diari di Gates a lungo vociferati. Una dichiarazione scioccante del Dipartimento di Storia dello Smithsonian afferma:

“Sig. Gates, ovviamente in uno stato mentale squilibrato, ha scritto: ‘Ho fatto un tour virtuale dell’Inferno. Nel caso in cui finissi lì, le cose sono tutte sistemate. La mia Fondazione ha donato tre miliardi di dollari per la costruzione di una nuova ala, che include un resort a cinque stelle dove io e Melinda trascorreremo le nostre giornate. L’ala sarà inoltre dotata di una struttura di ricerca su farmaci e vaccini … ‘”

Dieci anni fa, la fabbrica criogenica in cui il cervello di Gates era stato congelato e conservato è crollata in un uragano e tutte le teste sono andate perse.

Il Dipartimento di Studi Linguistici Avanzati Biden di Harvard collaborerà con lo Smithsonian nell’analisi dei diari di Gates.

Prima di passare alla nostra prossima storia, gli abbonati al nostro portale di classe A possono ora fare clic per saperne di più sulla scoperta di Gates. Quella trasmissione del portale è solo per gli spettatori ricchi di gen che hanno ricevuto la serie 9 di modifica genetica iniettabile.

INTERRUTTORE.

Questo è Lester Muir, per i nostri abbonati alla Serie 9. Abbiamo una breve relazione del presidente di Biden Studies, Sir Dulles Op Obama, nipote dell’ex presidente degli Stati Uniti. Sir Dulles spera che i diari di Gates non includano alcuna “confessione” di “un coronavirus mai scoperto”. Una caratterizzazione così imprecisa destabilizzerebbe i mercati commerciali e provocherebbe ulteriori rivolte che dovrebbero essere represse con la forza.

Sir Dulles ha avvertito che tutte le speculazioni sui falsi virus dovrebbero rimanere nel Limbo, dove possono causare relativamente pochi danni.

Quell’avvertimento è ora una direttiva emanata dal Consiglio presidenziale sulla sorveglianza. Non discutere di falsi virus. Il sistema All Eyes USA-Cina raccoglierà tali conversazioni e ridurrà i fondi digitali negli account dei trasgressori.

Il massiccio hack del sistema All Eyes del mese scorso è stato riparato. Ancora una volta è perfettamente funzionante.

Voi, i nostri abbonati, siete la nostra risorsa più preziosa. Il tuo status geneticamente migliorato ti rende l’élite dell’élite. Qual è il tuo dovere di pionieri ricchi di gen? Fare tutto il possibile per mantenere l’ordine. Come sapete, stiamo affrontando una rivoluzione in corso da più parti. In particolare, i Bitter Clingers vogliono prendere di mira te e il tuo privilegio.

Nel loro ultimo giro di propaganda, pubblicano falsi studi che affermano che la tua lunga longevità è una farsa e che le tue alterazioni genetiche sono impraticabili e persino dannose. Questi studi devono essere censurati a tutti i livelli. Sei quindi invitato a fare donazioni al Fondo GoogFace. I suoi InfoSweep AI sono i migliori del settore.

Per quanto riguarda le tue forze di sicurezza private, ti consigliamo Vanguard-State Street-BlackRock. Le loro risorse sono ineguagliabili. Qui alla NBC abbiamo contratti di vasta portata con le loro brigate di truppe di terra serbe.

NBC ha assunto un ruolo guida nel fare pressioni per una politica di finestre aperte per quanto riguarda le comunicazioni degli abbonati di tutti i tipi. Crediamo che la tua libertà sarebbe ben meritata. La nostra proposta, come sapete, è di liberarvi da tutti i vettori di sorveglianza tra le 2 e le 4 del mattino a lunedì alterni. Purtroppo, finora i nostri sforzi non sono riusciti a far breccia nelle deliberazioni dei parlamenti nazionali. Abbiamo affrontato la questione con il CFR-Trilateral Intelligence Nexus degli Stati Uniti, e questo è ciò che abbiamo appreso: le falle di sicurezza provengono dai nostri stessi abbonati generati. Finora non abbiamo dettagli. Presumiamo che questo significhi che alcuni di voi stiano segnalando il contenuto di queste informazioni riservate, con il malinteso che la rete di sorveglianza non rileverà le vostre gravi violazioni. Senza dubbio siete già gli obiettivi delle indagini.

Su una nota più brillante, la nuova Alleanza di New York è al lavoro per digitalizzare ciò che equivale a un nuovo ramo dell’economia progettato per il commercio e il commercio, esclusivo per una rete di ricchi gen. Naturalmente, gli effetti di ricaduta su altre classi andranno alla fine a beneficio dell’intera popolazione. Ma questo sistema plug and pay faciliterà le attività e le iniziative aziendali quotidiane con velocità e chiarezza senza precedenti. È un universo costruito per te. Trova nuove opportunità. Incontra speculatori che la pensano allo stesso modo.

Ottieni l’accesso ai file proprietari che elencano le proprietà depresse e sequestrate, grandi e piccole, per categoria. Puoi acquistare e vendere proprietà con un clic. È un mercato commerciale.

Ora, per quelli di voi con un vero gusto per l’avventura, NBC sta collaborando con la Gates School of Investment Logic, per presentare un seminario di download completamente nuovo e sperimentale.

I dati non hanno prezzo. Impara come creare la tua fondazione senza scopo di lucro, finanziare la ricerca farmaceutica, promuovere i risultati attesi, investire in quelle società farmaceutiche che fanno la ricerca, guardare i prezzi delle azioni salire e realizzare profitti. Questa è la breve descrizione. Dare, promuovere, investire, guadagnare. Ma l’innovazione è il metodo di apprendimento:

È un download diretto, nel cervello. Sperimentale, come ho detto. Finora siamo riusciti a indurre sentimenti, impulsi, avversioni, preferenze, in alcune persone. Ma è un nuovo giorno. Stiamo lavorando per inserire interi file di dati COME CONOSCENZA nella mente. Senza coercizione. Questo è un grande balzo in avanti. Vuoi provarlo? Questi file sono solo per i ricchi gen.

Bill Gates una volta ha scritto: “Le conseguenze di COVID sono la chiave. È allora che le nuove modifiche prenderanno piede. Le tecnologie audaci sostituiranno i vecchi modi di pensare e di agire”. Scaricare la conoscenza è la frontiera.

Disclaimer: Nessuna responsabilità è attribuita a NBC o ai suoi partner. In precedenti studi clinici, alcuni volontari hanno sperimentato una transitoria perdita di memoria e disturbi motori.

—Tutto ciò porta ai punti di discussione di oggi. La grande domanda che ci si pone è: chi inventa la realtà? Creeremo la realtà per le masse o consentiremo loro di crearla per noi?

Le nuove tecnologie stanno per rispondere a questa domanda. Se i ricercatori possono inserire / iniettare la qualità e il contenuto di CONOSCENZA / PERCEZIONE, diventa realtà.

Il primo tentativo grezzo, su una base ampia, è stato il vaccino nano COVID. Ha tentato di posizionare minuscoli sensori nel cervello e nel corpo, allo scopo di ricevere istruzioni da un punto di comando centrale. I risultati sono stati irregolari, nel migliore dei casi. Ma c’era da aspettarselo.

Sono stati introdotti aggiornamenti con i colpi di richiamo COVID. —Risultati ancora, selvaggiamente imprevedibili. Molte persone hanno riferito di aver sentito voci. Alcuni di loro hanno continuato a fondare chiese e culti.

Ben presto, tuttavia, la combinazione di nanotecnologie e inserti genetici ha introdotto quello che i ricercatori hanno chiamato Indice di contenuto. Conosciuta anche come la costante di placidità. Era l’equivalente high-tech della vecchia invocazione, “Resta calmo”.

Ecco il problema attuale su cui stanno lavorando i ricercatori. Se spari impulsi che rappresentano 50 milioni di parole nel cervello, come interpreta il cervello quei messaggi? Come li traduce? Li integra con la conoscenza precedente?

E infine, ecco l’enigma: chi sta ascoltando il cervello? Siamo improvvisamente nel regno scomodo della metafisica. Alcuni esperti insisteranno sul fatto che non è necessario che nessuno ascolti ciò che sta dicendo il cervello. Il cervello è l’essere umano. Altri affermeranno che deve esserci un Essere separato dal suo cervello. Se è così, chi controllerà quell’Essere?

In ogni caso, apparentemente Bill Gates pensava di coprire le sue scommesse quando ha fatto la sua donazione a una nuova ala dell’inferno. Questo deve essere successo verso la fine della sua vita quando è impazzito. Ci chiediamo se sia stato una delle prime vittime di uno degli esperimenti che ha finanziato.

Tuttavia, dovremmo ammirare la sua tenacia. Ha immaginato un giorno in cui la popolazione umana sarebbe esistita come un “apparato coordinato”. È così che l’ha chiamato. Una funzione assegnata per ogni persona nello schema generale delle cose.

Ecco altri due frammenti dai suoi diari: “Stiamo semplicemente trasferendo il feudalesimo medievale, con la tecnologia moderna, in una nuova era. Il maestro siede nel suo castello. È dotato, prima di tutto, di miglioramenti genetici. Può pensare e pianificare con velocità e specificità impressionanti. Sente un costante mormorio di fiducia. È sempre giovane … “

“Lo spopolamento è un dato di fatto. Veloce o lento. Le eliminazioni graduali funzioneranno meglio. Il targeting selettivo, basato su studi e proiezioni, è essenziale. Ciò che conta è che la razza umana sopravviverà. La specie resisterà. È lo stesso per qualsiasi popolazione animale. Se elimini una mandria, non stai effettuando una cancellazione completa. Puoi migliorare quelle creature che conservi, ma le migliori per produrre solo ciò di cui hai bisogno da loro. “

Abbiamo una domanda da un abbonato: “Lester, come puoi apparire simultaneamente nelle trasmissioni pubbliche e private?”

Bene, vivo dal lato pubblico. Qui, stai guardando e ascoltando la nostra ultima versione AI di me. Naturalmente, sono stato profilato attentamente dai miei datori di lavoro alla NBC e hanno fatto costruire una replica che pensa e parla come vorrei. Vale a dire, io sono quella replica.

In effetti, posso dirti che una straordinaria replica di Bill Gates AI vive attualmente in Cina e sta lavorando come consulente del regime. È ospitato in un edificio in una delle nuove città intelligenti.

Spero di intervistarlo nel prossimo futuro.

NBC sta collaborando con Microsoft per creare repliche AI ​​di una serie di personaggi storici. Tra questi: David Rockefeller, Henry Kissinger, George Soros e Hillary Clinton. Alla fine, la rete li presenterà in trasmissioni e conversazioni in diretta.

Se ti stai chiedendo se un futuro candidato all’IA potrebbe candidarsi e vincere la presidenza degli Stati Uniti, credo che la risposta sia sì. Cosa chiediamo al pubblico di accettare? Una sintesi del miglior pensiero e pianificazione organizzativa, congelata nella perfetta somiglianza di un essere umano. Perché sarebbe un problema? Oggigiorno quasi tutte le decisioni politiche sono scelte tecniche. I valori e le ipotesi generali della civiltà sono stati scolpiti nella pietra. L’unico vero problema è controllare le ribellioni.

Ad esempio, se la mia controparte biologica dovesse scomparire domani, cosa andrebbe perso esattamente? Sarei ancora qui.

E questo è il rapporto di oggi.

Fonte: https://blog.nomorefakenews.com/

Correlati:

Il liberalismo moderno è il nemico assoluto di ogni pensiero indipendente

I ribelli sono una parte molto importante della società, ma raramente ottengono il riconoscimento che meritano

®wld

Il paradigma della superiorità tecnologica

Lascia un commento

 

 

La corsa allo spazio … una appropriazione indebita ingannevole.

 

Di Claudio Resta per VT Italia 

 

Un détournement ingannevole esiste quando elementi significativi come un importante testo politico o filosofico, grandi opere d’arte o opere letterarie, in questo caso un’arma di distruzione di massa terribile, assumono nuovi significati o portata essendo collocati in un nuovo contesto.

Quindi, i razzi dei missili balistici intercontinentali, sviluppati e prodotti da russi e americani dai primi anni cinquanta per trasportare armi nucleari in un volo spaziale suborbitale e miravano a colpire un obiettivo terrestre, questa volta furono riprogrammati per essere lanciati a velocità più elevata per inviare in orbita apparentemente (ma ingannevolmente) non satelliti o uomini bellicosi e privi di armi.

Senza assolutamente rivelare al pubblico la loro natura sostazialmente contraria.

In una sorta di sport, fine a se stesso, corsa tra i due Superpoteri della Guerra Fredda. La più grande competizione del mondo.

Una buona metafora della Society of Spectacle situazionista.

Poiché la conquista della Luna può essere considerata un bersaglio psicogeografico situazionista.

In effetti il ​​lancio dello Sputnik 1 nel 1957, il lancio del primo uomo nello spazio cosmico di Gagarin nel 1961, il lancio della prima donna Valentina Tereshkova nel 1963 (una scoperta femminista!), L’avanguardia sovietica nell’ingegneria satellitare del tempo, tutti questi successi, record e monopoli, in breve, il primato sovietico dei primi anni sessanta nella tecnologia aerospaziale con la conseguente possibilità di una minaccia nucleare dallo spazio, questa enorme sorpresa e uno shock per l’Occidente e specialmente per gli Stati Uniti, questo rappresentava convenzionalmente un attacco all’infosfera occidentale, l’equivalente di un’insurrezione di informazioni, di propaganda nel cuore della coscienza occidentale.

E un apparente turbamento nella rappresentazione stessa del mondo dal punto di vista occidentale, un turbamento di ciò che l’Occidente capitalista credeva: il paradigma della sua superiorità tecnologica (ma anche politica e morale) sull’Oriente comunista.

All’insurrezione (per le leggi discutibili e discusse di questo mondo) di Governo (i) (può) quasi necessariamente rispondere con controinsurrezione. Se necessario con la bugia e l’inganno.

Quella era la corsa spaziale degli Stati Uniti, in risposta a quella sovietica precedente. E, allo stesso tempo, un’opportunità straordinaria ed eccezionale di un nuovo enorme business per il complesso militare-industriale statunitense (comunque, dopo i tagli di JFK).

A’ la guerre comme à la guerre, dicono i francesi, (la guerra è guerra) e sia la ribellione che la controinsurgenza sono guerre, neppure a bassa intensità, un attacco all’infosfera occidentale convenzionale, nel senso che una ribellione di informazioni, della propaganda come l’improvvisa e sorprendente egemonia della corsa allo spazio sovietica che, come ho già scritto, nel cuore della coscienza occidentale stava causando un apparente turbamento nella rappresentazione stessa del mondo.

Questa rivoluzione che sconvolse il paradigma della superiorità tecnologica occidentale (ma anche politica e morale) sull’Oriente comunista fu molto drammatica su un piano simbolico, sia questa insurrezione di informazioni e propaganda che la sua controinsurgenza ebbero un impatto molto forte e potente sulle menti delle persone del mondo.

Ciò potrebbe giustificare il pagamento di qualsiasi prezzo per vincerlo, anche con la bugia e inganno, per anni, forse per sempre. Per lo Stato di sicurezza nazionale degli Stati Uniti e l’intero Deep State.

Coerentemente con i documenti politici di Truman ed Eisenhower del Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti NSC 68 (Truman) e NSC 162/2 successivamente sostituiti da NSC 5501 (Eisenhower) durante la Presidenza Johnson, potrebbe essere pubblicato un nuovo documento X che coinvolge DoD, NSA, CIA, L’FBI e la NASA, ovviamente, probabilmente ancora classificati o distrutti o solo verbali.

Ovviamente il presidente Nixon doveva essere informato e seguirlo. E chissà, forse lo scandalo di Watergate è stato solo un brutto scherzo per ricattare e chiudere la bocca al presidente Nixon.

Anche perché credo che se potessimo guardare alla Presidenza di Nixon con un punto di vista pragmatico e non troppo formalmente legale, potremmo vedere che nel conto profitti e perdite della politica della Presidenza di Nixon ci sarebbe stato un enorme profitto economico e politico per una perdita molto piccola. Un profitto molto più grande di quello di qualsiasi altro presidente degli Stati Uniti dopo Truman.

Tuttavia quella piccola perdita era sufficiente per costringerlo a dimettersi. Per ragioni legali sottili e formali.

Ragioni che nel XIX secolo l’America dei Pionieri non sarebbe stata considerata in confronto al suo valore. Ma sfortunatamente viviamo nell’era del moralismo di massa e politicamente corretto.

All’epoca sembrava anche che Nixon fosse stato rovesciato da una sorta di colpo di stato informale che in realtà limitava i suoi poteri.

Un tale documento top secret nascosto o era un nuovo documento X o un ordine esecutivo segreto (verbale) (?) Del presidente degli Stati Uniti d’America, avrebbe dovuto semplicemente essere equiparato ai primi anni sessanta della serie Space Records sovietica a un’insurrezione.

E poi avrebbero dovuto essere preparate adeguate contromisure di controinsurrezione. Compreso un progetto sistematico e duraturo di piena visibilità per tutti i media in tutto il mondo (programma Apollo) di doppia natura: il primo fatto di vere missioni e voli spaziali, il secondo fatto di obiettivi e dettagli falsi.

Un programma parzialmente vero e reale con una doppia natura nascosta di azioni segrete basate su una realtà sottostante di bufale e inganni forse per anni, forse per sempre.

La conquista della luna Un falso. Almeno nel modo in cui è stato detto.

Se potessi aggiungerei qualcosa in più senza andare fuori tema, penso che il problema più grande in questo campo sia, secondo me, il distacco della narrazione dalla realtà.

Nella narrazione degli eventi più importanti su un piano simbolico. Nelle loro conseguenze filosofiche e politiche del loro rapporto con la verità.

La verità sugli omicidi di JFK, MLK e Bob Kennedy che potrebbero implicare il fatto che gli Stati Uniti non sono una democrazia e un regime liberale.

La verità sull’atterraggio sulla Luna, che potrebbe implicare il fatto che le informazioni negli Stati Uniti e nel mondo non sono trasparenti. E la trasparenza è il presupposto necessario di ogni scelta democratica.

La verità sull’11 settembre che potrebbe implicare che sia il terrorismo di stato.

Ma questo distacco della narrazione dalla realtà rende anche noi tutti prigionieri della menzogna, e quindi la nostra rappresentazione del mondo è falsa e ciò rende difficile trovare la strada giusta e aiutare gli altri a trovarla. 

Ed è per questo che credo che sia Orwell che Huxley non fossero paradossalmente fiction o fantascienza, ma invece gli scrittori più concretamente realistici.  

 

Fonte: https://www.veteranstoday.com/

_______________________________

 

Video correlato: 50 anni di scandalose pantomime

 

Ipotesi di Simulazione

Lascia un commento

 

Gli scienziati affermano: stiamo vivendo una simulazione al computer

 

Postato da: Dan Falk

 

La mente dei Technocrati che è affidata a tali vane speculazioni non dovrebbe mai essere attendibile per fornire soluzioni scientifiche che potenzialmente interessino tutta la società. È tempo che le persone razionali “dicano semplicemente no” ai loro piani e ai loro sogni. ⁃ Editor TN

 

E se tutto intorno a noi – la gente, le stelle in alto, il terreno sotto i nostri piedi, persino i nostri corpi e le menti – fosse un’illusione elaborata? E se il nostro mondo fosse semplicemente una simulazione iper-realistica, con tutti noi solo personaggi in una specie di sofisticato videogioco?

Questo, naturalmente, è un concetto familiare di libri e film di fantascienza, tra cui il film di successo del 1999 “The Matrix”. Ma alcuni fisici e filosofi dicono che è possibile vivere davvero in una simulazione, anche se questo significa mettere da parte ciò che sappiamo (o pensiamo di sapere) sull’universo e sul nostro posto in esso.

“Se viviamo in una simulazione, allora il cosmo che stiamo osservando è solo un piccolo pezzo della totalità dell’esistenza fisica”, ha detto il filosofo di Oxford Nick Bostrom in un articolo del 2003 che ha iniziato la conversazione su ciò che è diventato noto come ipotesi di simulazione. “Mentre il mondo che vediamo è in un certo senso ‘reale’, non si trova al livello fondamentale della realtà”.

 

Simulare mondi e esseri

 

Rizwan Virk, fondatore del programma PlayLabs del Massachusetts Institute of Technology e autore di “The Simulation Hypothesis”, è tra coloro che prendono sul serio l’ipotesi della simulazione. Ricorda di aver giocato a un gioco di realtà virtuale così realistico che ha dimenticato di trovarsi in una stanza vuota con un auricolare acceso. Ciò lo portò a chiedersi: siamo sicuri di non essere radicati in un mondo creato da esseri più tecnologicamente esperti di noi stessi?

Quella domanda ha senso per Rich Terrile, un informatico del Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, in California. Dettagliate come sono, le migliori simulazioni di oggi non coinvolgono le menti artificiali, ma Terrile pensa che la capacità di modellare gli esseri senzienti potrebbe presto essere alla nostra portata. “Siamo all’interno di una generazione di essere quegli dei che creano quegli universi”, dice.

Non tutti sono convinti. Durante un dibattito del 2016 all’American Museum of Natural History di New York, la fisica della Harvard University Lisa Randall ha detto che le probabilità che l’ipotesi della simulazione sia corretta sono “effettivamente zero”. Per i principianti, non ci sono prove che il nostro mondo non sia la matrice di stelle e galassie che sembra essere. E si chiede perché gli esseri avanzati si prenderebbero la briga di simulare l’Homo sapiens. “Perché simularci? Voglio dire, ci sono così tante cose da simulare”, ha detto. “Non so perché questa specie più alta dovrebbe disturbarsi con noi.”

 

Echi di Genesi

 

Eppure, c’è un anello familiare all’idea che c’è un simulatore, o un creatore, che si preoccupa per noi. Allo stesso modo, l’idea che un essere superiore forgia un universo simulato paragona la nozione di una divinità che crea il mondo – per esempio, come descritto nel Libro della Genesi.

Alcuni pensatori, incluso Terrile, accolgono l’analogia con la religione. Se l’ipotesi della simulazione è corretta, dice, “c’è un creatore, un architetto – qualcuno che ha progettato il mondo”. È un’idea antica riformulata in termini di “matematica e scienza piuttosto che solo fede”.

Ma per altri studiosi, incluso il fisico dell’Università del Maryland, Sylvester James Gates, la somiglianza tra l’ipotesi della simulazione e la credenza religiosa dovrebbe essere presa come un avvertimento che siamo fuori strada. La scienza, come ha detto in una recente intervista radiofonica, ci ha portato “lontano da questa idea che siamo burattini” controllati da un’entità invisibile. L’ipotesi della simulazione, ha detto, “inizia a sembrare una religione”, con un programmatore che sostituisce dio.

Chi, o cosa, è l’entità divina che potrebbe aver creato un universo simulato? Una possibilità, sostenitori dell’ipotesi della simulazione, è che si tratta di una razza di esseri avanzati – alieni spaziali. Ancor più inclinazione alla mente è la possibilità che siano i nostri discendenti – “i nostri sé futuri”, come dice Terrile. Cioè, gli esseri umani che vivono centinaia o migliaia di anni nel futuro potrebbero sviluppare la capacità di simulare non solo un mondo come il nostro, ma i corpi e le menti degli esseri al suo interno.

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/

®wld

3 TECNOLOGIE SPAVENTOSE

Lascia un commento

 

 

3 TECNOLOGIE SPAVENTOSE CHE NON DOVREMMO REALIZZARE

 

Sorridete! Non ci sono soltanto tecnologie che possono avere una ricaduta negativa. Ci sono anche quelle spaventose che possono avere una ricaduta letale.

di Gianluca Riccio

Tra (quasi) tutte le tecnologie future e spaventose che potrebbero causare un impatto negativo sul mondo, ce ne solo alcune assolutamente terrificanti che non vorremmo mai veder realizzate. Eccone alcune (in ordine sparso):

1

 

Nanotecnologia da guerra

Niente potrebbe causare la fine dell’umanità più rapidamente che una nanotecnologia molecolare trasformata in arma. È una minaccia che può contare su due fattori devastanti: la crescita esponenziale e la replicazione incontrollata. Un governo cinico, un soggetto non governativo o perfino un gruppo terroristico può realizzare macchine microscopiche in grado di replicarsi consumando rapidamente le risorse del pianeta. Aggeggi minuscoli che con la ferocia di un incendio trasformino la terra in una melma grigia.

Robert Freitas, esperto e teorico di nanotecnologia, ha speculato su diverse possibili varianti di nanotecnologia letale. Delle macchine aerovore potrebbero catturare tutta la luce solare, altre sarebbero ghiotte di carbonio, o di biomasse, o potrebbero “cibarsi” di particolari organismi.

Nello scenario peggiore, quello detto della “ecofagia globale”, in soli 20 mesi il pianeta sarebbe distrutto completamente. In questo poco tempo a disposizione l’uomo dovrebbe contrastare macchine in apparenza inarrestabili, individuando il modo di interrompere la loro replicazione.

Per questo la nanotecnologia, conclude l’esperto, va regolata severamente imponendo una moratoria sul suo utilizzo a scopi militari.  

2

 

Macchine senzienti

È opinione comune che l’umanità assisterà prima o poi alla nascita di macchine dotate di coscienza artificiali. Bisogna però premunirsi con buon anticipo, per considerare tutte le possibili conseguenze anche etiche del caso. Un tema affrontato brillantemente anche nella serie tv “Westworld”, se avete presente di cosa parlo.

Già nel 2003 il filosofo Thomas Metzinger osservò che sarebbe tremendamente crudele sviluppare un software in grado di soffrire.

“Cosa direste se qualcuno venisse fuori e dicesse ‘ehi, voglio creare bambini geneticamente disturbati! Per ragioni di progresso abbiamo bisogno di persone senza qualche pezzo, o con specifici deficit emozionali o cognitivi.’. Lo trovereste assurdo o no?”. Di più. Lo troveremmo pericoloso. Una macchina senziente, se davvero senziente, può davvero soffrire ogni genere di deficit. E senza avere alcun comitato etico, alcuna rappresentanza in sua difesa.

Secondo il futurologo Louie Helm, una delle cose migliori di un computer è che puoi fargli fare cose noiosissime senza annoiarlo. Da quando abbiamo deciso di utilizzare una AI al posto di quella umana per alcuni compiti, potrebbe essere immorale programmarla di proposito per essere autocosciente. Intrappolare una coscienza in una macchina e poi forzarla a lavorare per te somiglia molto, molto da vicino alla schiavitù peggiore mai vista.

Senza contare che una ipotetica intelligenza artificiale generata in modo da ricreare la struttura biologica del cervello il risultato di una buona programmazione potrebbe constare nel fatto che questa intelligenza perderebbe il senno se sottoposta a un carico ingiusto e notevole per la sua psiche.

Questo è un motivo per prestare molta attenzione allo sviluppo di tecnologie spaventose basate su intelligenze artificiali che abbiano la vocazione di acquisire una coscienza

 3

 

Lettori della mente

Il pericolo di tecnologie spaventose legate a questa possibilità naturalmente esiste in caso di macchine in grado di leggere pensieri e ricordi di una persona a distanza e senza il suo consenso. Questo sarà davvero molto difficile finchè il cervello umano non sarà connesso in rete o con una qualsivoglia forma di comunicazione.

Lo sviluppo del mind reading procede veloce, purtuttavia. Lo scorso anno un team olandese ha usato scansioni del cervello e machine learning per determinare quali lettere una persona stesse osservando in quel momento. La rivoluzione schiude il potenziale di ricostruire pensieri umani ad un livello di dettaglio mai visto: sarà possibile sapere cosa guardiamo, cosa pensiamo, cosa ricordiamo. Ecco. Ora immaginate una cosa del genere utilizzata da un qualsiasi regime totalitario e ripensate al concetto di “processo alle intenzioni”. FONTE 

Fonte: http://www.nogeoingegneria.com/

_________________________________________

 

Quando la fantascienza diventa realtà 

1

 

2

 

La dicotomia di Lucy

Tra fantascienza e realtà

Lascia un commento

proxy.duckduckgo.com

 

L’intelligenza artificiale che può scrivere testi falsi è considerata troppo pericolosa

 

Testi profondamente falsi: la macchina su misura per una post-era

 

Gli ultimi 3 anni su Internet sono stati dominati dalla consapevolezza incipiente del pericolo di notizie false e dalla persuasione di elettori o consumatori attraverso algoritmi che alimentano le loro informazioni in tempo reale per manipolare il loro comportamento online. Questo rischio, che alcuni considerano contrari alla democrazia e all’autonomia, potrebbe avere un nuovo attore con lo sviluppo di programmi che riescono a scrivere articoli che possono facilmente essere tramandati da scritti umani, a un punto indistinguibile o quasi indistinguibile.

 

Un paio di settimane fa la piattaforma OpenAI ha annunciato di essere preoccupata per il potenziale uso dannoso del suo modello GPT2, che è stato definito ” deep fake for texts”. La compagnia, che ha Elon Musk tra i suoi investitori, ha detto che non rilascerà le informazioni nelle sue indagini per timore che questa tecnologia abbia conseguenze negative. Il modello GPT2 è in grado di generare testo plausibile una volta che è stato alimentato con un testo, qualcosa di simile a un’idea da sviluppare che si collega ad altre informazioni.

 

 

Il sistema differisce dagli altri programmi in quanto mantiene lo stesso tema e la stessa sintassi e crea passaggi standard che sembrano scritti da una persona. Questa piattaforma è stata addestrata con oltre 10 milioni di articoli. Da un lato, questo è molto interessante, perché questo modello può eseguire compiti come la traduzione e il riassunto dei testi. Ma d’altra parte ha un potenziale che sebbene possiamo immaginare dove potrebbe portare, è davvero quasi illimitato nelle possibilità di usi che possono essere dati per ingannare e manipolare. Ad esempio, il sistema può generare innumerevoli recensioni di prodotti positivi o negativi. Potrebbe produrre innumerevoli messaggi di spam e persino studiare database per generare e-mail che cercano di truffare le persone. O teorie cospirative o testi orientati a provocare determinati gruppi sociali o politici. Potrebbe produrre intere notizie false o siti di informazione a fini di propaganda.

 

Sebbene questa cautela sia ben accetta, d’altra parte è evidente che questa tecnologia in alcuni anni sarà sviluppata da altre persone e probabilmente può essere utilizzata per scopi dannosi. Quindi è importante preparare ed educare noi stessi. Ciò che sembra certo è che stiamo raggiungendo un punto in cui la tecnologia che creiamo è in grado di sfruttare rapacemente alcune delle nostre vulnerabilità mentali e il nostro livello morale e intellettuale in quanto una civiltà non è in grado di salvaguardare gli usi di questa tecnologia. che è preoccupante Sembra che viviamo nei tempi immaginati da Philip K. Dick:

 

Le false realtà creeranno falsi umani. Oppure, i falsi esseri umani genereranno false realtà e poi li venderanno ad altri esseri umani, trasformandoli infine in contraffazioni di se stessi. Quindi finiamo con umani falsi che inventano realtà false e poi li vendiamo ad altri falsi umani.

 

Fonte: https://pijamasurf.com/

 

®wld

riga-antica

prometheus-space-deep-sleep

La fantascienza ha a lungo raffigurato l’animazione sospesa come mezzo per raggiungere gli esseri umani nello spazio profondo – e la NASA sta arrivando all’idea. Immagine: Prometheus / Twentieth Century Fox.

 

Gli esseri umani devono essere “congelati” in tempo per viaggiare nello spazio mentre gli scienziati mirano a colonizzare altri pianeti

 

La fantascienza sta girando – ancora una volta – nella realtà. Gli scienziati prevedono di congelare gli astronauti all’interno di “ciminiere dormienti” in modo che possano resistere e sopravvivere a lunghi viaggi verso mondi alieni lontani nel cosmo. La tecnologia è prevista per essere testata a bordo della Stazione Spaziale Internazionale nei prossimi 12 mesi.

 

I baccelli futuristici permetteranno agli astronauti di ‘ibernare’, dimostrando ancora una volta che la fantascienza e la realtà sono divise da linee molto sottili. Tecniche simili sono state disponibili in film popolari come Interstellar e il recente film Passeggeri.

 

Il prossimo passo ‘logico’ dell’umanità è portare la razza umana su un altro pianeta. Mentre ci prepariamo e ci prepariamo a visitare pianeti come Marte, dobbiamo iniziare a pensare alla tecnologia che ci permetterà di arrivare sani e salvi. Per raggiungere mondi lontani – oltre il nostro sistema solare – gli scienziati hanno iniziato a lavorare su “ciminiere dormienti”.

 

Marte, che attualmente è il pianeta numero uno che vogliamo visitare, può essere raggiunto – con la tecnologia di oggi – in circa sei mesi.

 

Per raggiungere Plutone, situato ai margini del nostro sistema solare, il veicolo spaziale senza equipaggio più veloce ha viaggiato per quasi dieci anni.

 

Ciò significa che per portare l’umanità in luoghi come Plutone, avremmo bisogno di molto della nostra tecnologia spaziale. Secondo gli scienziati, abbassando la temperatura corporea media di -37 gradi Celsius a circa 32 gradi Celsius, il nostro corpo si adatta e la frequenza cardiaca, così come la pressione sanguigna, viene ridotta, inducendo uno stato di sonno.

 

È interessante notare che i medici hanno già utilizzato questa tecnica per trattare i pazienti con arresto cardiaco e insufficienza cardiaca in modo che abbiano più tempo per valutare il danno.

 

Usando questa tecnica, i pazienti sono tenuti in uno stato comatoso che può durare fino a quattro giorni. Tuttavia, gli scienziati di Spaceworks – la società che sta sviluppando i pod utilizzando un metodo chiamato “ipotermia terapeutica” – crede che potrebbe far durare lo stato per mesi.

 

Il presidente di Spaceworks John A. Bradford ha dichiarato in un’intervista a Quartz: “Il nostro obiettivo è ottenere da giorni e settimane a mesi”.

 

Secondo Quartz, la cameradi stasi di Spaceworks probabilmente assomiglierà molto ai film di fantascienza, con alcune differenze chiave. “I pod di stasi personali hanno alcuni vantaggi. Puoi controllare individualmente la temperatura ambientale di tutti. Sono anche utili in caso di guasti o di emergenza come agenti patogeni “, afferma Bradford. Ma quel tipo di design aggiungerebbe molto peso all’astronave. Ecco perché gli ingegneri di Spaceworks si stanno orientando verso una camera di stasi aperta e condivisa. “Ci sarebbero alcuni bracci robotici e sistemi di monitoraggio che si prenderanno cura di [i passeggeri]. Avrebbero anche piccoli tubi transnasali per il raffreddamento e alcuni sistemi di riscaldamento, per riportarli dalla stasi”, afferma Bradford.

 

Il prossimo passo – secondo Spaceworks – è iniziare a testare i pod sugli animali, e questo potrebbe accadere entro un anno, con test umani da seguire nello spazio, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

 

Fonte: https://www.ancient-code.com/

 

®wld

Older Entries