Home

Trump e Q sul nemico invisibile – il fattore Extraterrestre

Lascia un commento


by Michael Salla
July 01, 2020 from Exopolitics Website

Ci sono stati più riferimenti a un “nemico invisibile” del presidente Donald Trump e “Q” (alias QAnon ), che White Hats nella comunità dell’intelligence militare americana sta attualmente combattendo in una “guerra dell’informazione”.

Mentre i principali organi di informazione sostengono che Trump si sta semplicemente riferendo a COVID-19 come il “nemico invisibile” che ha afflitto gli Stati Uniti e il resto del pianeta, ciò che emerge dall’esame del contesto più ampio delle sue osservazioni e dei post su “Q” è che il vero il nemico a cui Trump allude è uno stato profondo che,

ha una dimensione non umana che sta dietro la “pandemia” …

I ripetuti riferimenti di Trump al nemico invisibile sono stati notati dai media più diffusi come un semplice sviluppo retorico nella lotta contro il virus COVID-19 .

Ad esempio, Jack Shafer, scrivendo come Politico, ha dichiarato il 9 aprile:

Da quando il presidente Donald Trump ha lanciato il suo bootleg sul coronavirus a metà marzo, concedendo finalmente l’entità della pandemia, ha tentato di marchiare il contagio come un “nemico invisibile“.

Trump ha usato la frase per la prima volta in una conferenza stampa della task force del coronavirus del 16 marzo, dicendo:

“Non importa dove guardi, questo è qualcosa: è un nemico invisibile.”

Ovviamente una monetazione consapevole progettata per aggiungere il condimento di Trumpian ai titoli, il presidente si è assicurato di tornare alla frase circa un minuto dopo, dicendo:

“Dico solo questo: abbiamo un nemico invisibile.”

Da allora, Trump ha usato l’espressione in lettere, commenti, interviste, tweet, video blog, ma soprattutto negli addetti ai lavori in stile campagna sul virus che ha messo in scena quasi ogni giorno dalla sua inversione di tendenza.

Secondo il database Factbase, Trump ha sfruttato l’espressione almeno 44 volte in quello che sembra il suo sforzo di antropomorfizzare il virus in una cosa senziente con cattive intenzioni sull’umanità.

È questo ciò che Trump sta facendo con i suoi ripetuti riferimenti a un “nemico invisibile” alludendo semplicemente a qualcosa di così piccolo che non può essere visto?

O si riferisce a un nemico invisibile che ha orchestrato l’emergere di COVID-19?

I ripetuti riferimenti di Trump (sotto il video – minuto 6:10 in poi) alla Seconda Guerra Mondiale in vista della seguente citazione forniscono un contesto che suggerisce che si sta riferendo a qualcosa di molto più sinistro dietro il virus globale rispetto a un semplice evento naturale accidentale:

Nella seconda guerra mondiale i giovani durante l’adolescenza si sono offerti volontari per combattere.

Volevano combattere così tanto perché amavano il nostro paese. I lavoratori si sono rifiutati di tornare a casa e hanno dormito nei piani della fabbrica per mantenere in funzione le linee di assemblaggio …

Dobbiamo sacrificarci insieme perché siamo tutti in questo insieme e arriveremo insieme. È il nemico invisibile .

Questo è sempre il nemico più duro: il nemico invisibile . Ma sconfiggeremo il nemico invisibile . Penso che lo faremo anche più velocemente di quanto pensassimo.

E sarà una vittoria completa.

Il più ampio contesto delle osservazioni di Trump sull’invisibile nemico lo indica come lo Stato profondo, che lui e la sua amministrazione hanno combattuto anche prima della sua inaugurazione presidenziale.

La guerra civile tra l’amministrazione Trump e lo stato profondo è una battaglia tra coloro che vogliono liberare l’umanità da un gruppo oppressivo di controllori globali che ha schiavizzato l’umanità attraverso il suo dominio di,

i media principali e le istituzioni politiche, finanziarie, culturali e religiose per secoli, se non per millenni …

Autori come Jim Marrs, Rule by Secrecy (2001) e William Bramley, Gods of Eden (1993), hanno presentato prove convincenti esponendo i controllori globali / Deep State come famiglie di stirpi al potere che riportano i loro antenati ai coloni extraterrestri banditi da Terra millenni fa.

Entrambi rivelano che nel lontano passato dell’umanità,

gli extraterrestri governarono direttamente sull’umanità, e quindi installarono ibridi umano-alieni per governare come delegati come descritto in documenti storici come “King’s List” di Sumer e la cronaca di Manetho dei sovrani egiziani pre-dinastici.

Questi sovrani proxy ibridi si sono evoluti per diventare le famiglie di stirpi dominanti che hanno controllato l’umanità da dietro le quinte usando antiche conoscenze e tecnologie tramandate dai loro signori extraterrestri – entità rettili, secondo Marrs e altri.

Negli anni ’30 e ’40, queste famiglie di linee di sangue ottennero l’accesso a tecnologie extraterrestri più recenti e potenti acquisite attraverso visitatori fuori dal pianeta attratte dalla rapida industrializzazione della Terra e dallo sviluppo incombente di armi atomiche.

Primo,

Germania, Italia, quindi Stati Uniti, Gran Bretagna, Unione Sovietica / Russia e Cina,

… tutti hanno avuto accesso a tecnologie extraterrestri che sono diventate i segreti più altamente classificati nei rispettivi complessi industriali militari.

Le tecnologie avanzate sono state tutte sviluppate in programmi compartimentati controllati da élite al potere che non avevano intenzione di condividere tali tecnologie con il resto dell’umanità, ma semplicemente appropriarsi di esse per il loro uso esclusivo.

Negli Stati Uniti, queste tecnologie extraterrestri di nuova acquisizione sono state utilizzate per promuovere le agende di controllo nazionali e globali delle famiglie di sangue al potere.

I leader nazionali influenti che non sostenevano l’agenda del controllo d’élite, come il primo segretario alla Difesa degli Stati Uniti, James Forrestal e il presidente John F. Kennedy, furono eliminati in un suicidio organizzato e assassinati in pubblico per mettere in guardia gli altri leader nazionali dal resistere alla agenda di controllo globale attuata dallo Stato profondo.

In Kennedy’s Last Stand, viene spiegato come e perché sia ​​Forrestal che Kennedy, che hanno goduto di una calorosa amicizia,

furono uccisi dallo Stato profondo per i rispettivi sforzi per rivelare o ottenere l’accesso a tecnologie extraterrestri classificate e rivelare le figure e le entità principali dietro i loro rispettivi omicidi.

Oggi la Cina è stata pesantemente infiltrata dallo Stato profondo che ha compromesso le sue principali istituzioni scientifiche e militari.

Non è un caso che l’epicentro dell’emergenza del virus COVID-19 sia la Cina, che il Deep State sostiene segretamente dalla Rivoluzione Comunista.

Questo ci porta al presidente Trump, che è stato reclutato dalla comunità dell’intelligence militare americana nel 2015 per aiutare gli Stati Uniti a liberarsi dal potere dello Stato profondo, di cui abbiamo discusso in precedenza .

Trump si circondò di figure di “Deep State” e di “White Hats” per mascherare le sue vere intenzioni.

Gli sforzi inventati dallo Stato profondo per impedire prima che Trump venisse eletto, e poi rimuoverlo dall’incarico, sono ben illustrati nella bufala della Russia Collusion , l’indagine falsa del suo primo consigliere per la sicurezza nazionale, il tenente generale Michael Flynn , e l’Ucraina inventata accuse di impeachment.

Mentre ci avviciniamo alle elezioni del 3 novembre 2020, Deep State ha finalmente lanciato il suo mazzo di carte di controllo globali per impedire a Trump di vincere la rielezione.

La “plandemica ” Covid-19 e i disordini civili attraverso una guerra razziale forzata sono entrambi guidati da una narrativa mediatica incessante condotta dallo Stato profondo per manipolare il grande pubblico nel rinunciare alle proprie libertà civili. Immagine del calendario 2020 …!

The Deep State ha anche organizzato le principali piattaforme di social media per censurare i giornalisti cittadini e i media alternativi, che sono sempre più visti come rivelatori di verità da parte del pubblico in fase di risveglio che sono disgustati dalla paura continua del porno generato dai media mainstream.

Qui è dove ‘Q’ e il movimento globale che ha generato diventano importanti per comprendere il “nemico invisibile” che è bloccato in una lotta dietro la scena della vita e della morte con l’amministrazione Trump.

La maggior parte di coloro che seguono ‘Q’ accettano che rappresenti un gruppo di individui collegati alla comunità dell’intelligence militare e funzionari strettamente legati al presidente Trump.

Le immagini multiple fornite da “Q” sono originali tratte all’interno dell’ufficio ovale di Trump e dell’Air Force One che confermano che il presidente è direttamente coinvolto.

Molti credono che una delle firme usate da ‘Q’, ‘Q +’, sia Trump stesso.

“Q”, come Trump, ha fatto riferimento al “nemico invisibile” che sta tentando di schiavizzare l’umanità.

In un post del 29 giugno (# 4545) “Q” ha scritto :

Se l’America cade, lo stesso vale per il mondo.


Se l’America cade l’oscurità seguirà presto.


Solo quando stiamo insieme, solo quando siamo uniti, possiamo sconfiggere questo nemico oscuro fortemente trincerato …


Viviamo in tempi biblici.


Figli della luce contro figli dell’oscurità.


Uniti contro il nemico invisibile di tutta l’umanità.
‘Q’

Chiaramente, “Q” non si riferisce al virus COVID-19, ma sta invece descrivendo un potente gruppo di individui e organizzazioni, i “figli dell’oscurità”, ovvero lo Stato profondo .

‘Q’ cita inoltre in toto una lettera indirizzata a Trump dall’ex nunzio papale negli Stati Uniti, l’arcivescovo Carlo Maria Vigano che allo stesso modo si riferisce allo “Stato profondo” come un nemico invisibile che tenta di schiavizzare l’umanità:

Ci sono fedeli pastori che si prendono cura del gregge di Cristo , ma ci sono anche infedeli mercenari che cercano di disperdere il gregge e consegnare le pecore per essere divorate da famelici lupi.

Non sorprende che questi mercenari siano alleati dei figli delle tenebre e odiano i figli della luce:

così come esiste uno stato profondo, esiste anche una chiesa profonda che tradisce i suoi doveri e rinuncia ai propri impegni davanti a Dio .

Quindi il nemico invisibile, contro il quale i buoni sovrani combattono negli affari pubblici, viene anche combattuto dai buoni pastori nella sfera ecclesiastica …

Uniti contro il nemico invisibile di tutta l’umanità, benedico te e la First Lady, l’amata nazione americana e tutti gli uomini e le donne di buona volontà.

Vigano identifica una “Chiesa profonda” demoniaca che esercita un’influenza corruttiva sugli onesti sacerdoti che vogliono servire l’umanità, con lo Stato profondo che fa lo stesso con il servizio ufficiale del governo.

Significativamente, ‘Q’ ha accennato a un’influenza extraterrestre rettiliana sul Vaticano in un post del 3 aprile 2018 (1002) che conteneva un meme con un serpente e la domanda:

“Se i satanisti conquistassero il Vaticano, noteresti …?”

In un articolo che esamina il post di Q, è stato spiegato come le immagini dei serpenti si adattino a molteplici affermazioni interne di extraterrestri rettiliani che controllano segretamente il Vaticano.

Dall’esame dei ripetuti riferimenti del presidente Trump a un nemico invisibile , e riferimenti simili di “Q” e dell’arcivescovo Vigano, emerge chiaramente che si sta riferendo allo Stato profondo come la vera minaccia per l’umanità.

Un esame degli individui e dei gruppi che compongono lo Stato profondo rivela un significativo fattore extraterrestre nelle sue origini e operazioni.

Se Trump e White Hats riusciranno a sconfiggere il Deep State , l’umanità si sarà liberata da un antico nemico invisibile che ha manipolato gli affari umani attraverso eventi globali inventati per secoli, se non per millenni.

Viviamo veramente in tempi biblici, come afferma l’Arcivescovo Vigano, dove i figli della luce sono chiusi in una guerra spirituale contro i figli delle tenebre

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

*********************************************************

Ti potrebbero interessare:

GDO: Riprogrammazione genica

Ti fidi di loro per dirti cosa fare?

®wld

Zeta Reticuli Guarire il passato per cambiare il futuro della terra

Lascia un commento

Zeta Eeticuli

 

Zeta Reticuli -Trasformazione e Risveglio”

 

“Cercano la profondità dell’anima, cercano la comunione.” – Whitley Strieber

 

Gli inizi della civiltà Zeta Reticuli possono essere fatti risalire durante il periodo dell’Inception del pianeta Apex,avvenuto nel sistema Lirano da parte dei Fondatori. Il loro è stato uno sviluppo unico e toccante, che ha avuto una rilevanza significativa per l’evoluzione del pianeta Terra.

 

Il pianeta Apex lasciò che la polarità, espressa attraverso un’estrema individualità, facesse a pezzi i suoi abitanti. La loro evoluzione tecnologica avvenne rapidamente, superando lo sviluppo spirituale che impediva loro di coesistere pacificamente nel mondo. Questo squilibrio di energia causò la distruzione virtuale del pianeta Apex. Dal punto di vista di un osservatore dello spazio, il mondo Apex venne annullato. Dal punto di vista degli abitanti di Apex, si verificò una storia diversa.

 

Il pianeta Apex divenne estremamente tossico. L’inquinamento e le radiazioni ad alto livello resero inabitabile la superficie del pianeta.

 

Gli Apexiani sopravvissuti alla catastrofe si isolarono sottoterra.1 Divenne imperativo che all’interno di questa nuova società sotterranea avvenisse subito l’integrazione, per timore che si ricreasse il ciclo di distruzione. Riconoscendo la sua importanza, decisero di forzare l’integrazione (fusione) attraverso una ristrutturazione totale della loro realtà.

 

1 – Questo isolamento sotterraneo ha prodotto varie fazioni di Apexiani. Quello esplorato nel presente capitolo è la razza più benevola. Quelle che erano più orientate negativamente (e che hanno aiutato a creare il caos sul pianeta Apex) alla fine lasciarono il pianeta dopo migliaia di anni e si stabilirono nelle aree di Sirio e Orione, in particolare a Betelgeuse. Gli esseri negativi che hanno interagito con la Terra sono stati etichettati come i Siriani e i Grigi negativi; hanno le loro motivazioni per le interazioni con la Terra.

 

Mentre il pianeta Apex si avvicinava alla sua distruzione, la mentalità e l’intelletto erano così sviluppati che la cosa divenne evidente nelle forme fisiche degli Apexiani. I crani erano notevolmente aumentati di dimensione nel corso di pochissime generazioni. Il parto naturale ebbe sempre meno successo perché i crani non passavano tanto facilmente dal canale uterino.

 

Le femmine non riuscirono semplicemente ad adattarsi alla rapidità della crescita cranica. Anticipando quella che avrebbe potuto diventare una crisi della specie, gli ingegneri genetici iniziarono a studiare tecniche di clonazione che avrebbero potuto eventualmente sostituire il processo di nascita. Per gli Apexiani questa mossa salvò la loro specie, poiché dopo che la superficie del pianeta divenne inabitabile, gli Apexiani si ritrovarono sterili.

 

Quando si resero conto di essere sterili, gli Apexiani decisero di usare la cosa a loro vantaggio. Non volevano più il tipo di civiltà che avevano un tempo; volevano

 

ricominciare daccapo. Così decisero di controllare scrupolosamente la genetica della loro futura società. Gli ingegneri genetici iniziarono a lavorare sullo sviluppo della nuova razza. Questa razza (così credevano) doveva essere l’aspetto integrato del loro passato.

 

La prima priorità fu quella di alterare geneticamente le strutture cerebrali per influenzare l’espressione emotiva. Evitarono le passate espressioni di passione e caos; ora volevano ordine. I loro cervelli vennero quindi alterati per produrre una risposta chimica coerente agli stimoli esterni. Raggiunsero il distacco dalla loro struttura egoica.

 

Attraverso generazioni di manipolazioni neurochimiche, gli Apexiani divennero una mente di gruppo. Le espressioni individualistiche di cui un tempo furono molto fieri, erano ora sparite.

 

La combinazione delle radiazioni planetarie con gli effetti della loro clonazione, iniziò a produrre una razza con poca varianza fisica da una persona all’altra. Al fine di utilizzare l’ambiente sotterraneo del pianeta in modo più efficiente, i loro corpi furono creati più piccoli di statura. In adattamento all’assenza di luce ultravioletta e luce solare naturale, i loro occhi cominciarono a rispondere a frequenze differenti dello spettro visivo.

 

Le pupille mutarono fino a coprire l’occhio intero e gli occhi si ingrandirono per fare in modo che la luce sia raccolta in più spazio.

 

In risposta alla mancanza di cibo fresco, per nutrirsi i loro corpi si adattarono all’assorbimento di certe frequenze di luce. La loro pelle divenne foto termica, fotovoltaica e sensibile alle fonti di luce nelle caverne sotterranee. Le piante recuperate e i minerali luminiferi sotterranei, li aiutarono nel loro nutrimento. Molti dei loro organi, tipo quelli del sistema digestivo e riproduttivo, cominciarono così ad atrofizzarsi.

 

La trasformazione subita toccò ogni aspetto del loro essere. Fu la nascita di una nuova civiltà.

 

La forza e la vibrazione delle precedenti esplosioni atomiche degli Apexiani, alla fine piegarono lo spazio attorno al pianeta Apex, per cui emersero “dall’altra parte” della porta dimensionale. Durante l’isolamento sotterraneo, che durò migliaia di anni, gli Apexiani non avevano idea che il loro pianeta avesse cambiato posizione nello spazio tempo.

Fu solo in seguito a quando emersero dalle generazioni di superficie del pianeta, che scoprirono che il campo stellare si era spostato drammaticamente. Fu allora che conobbero l’estensione delle loro azioni. Il pianeta Apex aveva spostato la sua posizione (rispetto al tempo e allo spazio) nel cosmo. Ora esisteva “leggermente” fuori dimensione rispetto ai mondi cui erano abituati. Per capire cosa fosse successo e usare la conoscenza a loro vantaggio, iniziarono a padroneggiare la scienza della curvatura del tempo e dello spazio.

Il giorno in cui finalmente emersero sulla superficie del pianeta, erano diventati una nuova specie. Proprio come la fenice che rinasce dalle ceneri, erano riusciti a produrre una trasformazione dalla distruzione. Non erano più Apexiani. Ora assunsero una nuova identità, quella del Popolo Unico che Riflette il Tutto.

Dal punto di vista della Terra, questo Popolo Unico ora cosi possono chiamare Zeta Reticuli.1 Il loro pianeta, attraverso lo spostamento di dimensione, si è inserito nelle vicinanze di Zeta Reticuli 1 e Zeta Reticuli 2 nel gruppo stellare Reticulum Rhomboidalis. 3

1 – Come affermato nella nota 27, c’erano molte fazioni di Apexiani che si rifugiarono sottoterra. Mentre erano lì, diverse fazioni si svilupparono nelle razze benigne di Zeta Reticuli. Queste entità benigne sono quelle trattate nel Capitolo 9. La fazione discussa nella nota 27 può essere considerata la Zeta Reticuli negativa, che dopo il passaggio nel sistema stellare Reticulum, lasciò il pianeta Apex originale e colonizzò un altro pianeta nel sistema di Zeta Reticuli. Nell’aspetto sono quasi identici; possono essere differenziati solo dalla loro vibrazione o comportamento, che è intrinsecamente negativo per natura. Può essere che quando si vedono versioni contraddittorie di Zeta Reticuli, gli umani interagiscano effettivamente con loro da diversi punti evolutivi nella loro linea temporale storica, anche se provengono tutti dal futuro della Terra. Le manifestazioni più negative potrebbero essere il loro passato, mentre alcune delle interazioni più innocue potrebbero verificarsi da un successivo stato evoluto. Quando arrivarono dagli umani nel presente, si presume che provenissero da un singolo punto nel tempo. Se effettivamente stessero venendo sulla Terra da vari punti del loro sviluppo, si spiegherebbe l’ampia gamma di esperienze documentate di abduzione condotte dagli stessi esseri.

 

2 – Il Webster Dictionary definisce la parola “reticolare” con “tipo una rete, complicato”. Alcuni potrebbero sicuramente attestare che la psiche degli esseri di Zeta Reticuli è davvero complicata!

 

3 – Uno dei casi più famosi di abduzioni UFO che supporta l’origine di questi esseri, è il caso di Betty e Barney Hill. Nel 1961, durante il suo rapimento, a Betty Hill fu mostrata la mappa di un gruppo di stelle. Anni dopo disegnò questa mappa mentre era sotto ipnosi. A quel tempo, non c’era alcun riferimento a questo gruppo stellare sulle carte conosciute. Da allora si scoprì che il disegno di Betty corrispondeva a un gruppo di stelle appena scoperto nell’emisfero australe della Terra. Il gruppo di stelle ReticulumRhomboidalis (la Rete Romboidale) ospita il gruppo di stelle ora etichettato come Zeta Reticuli 1 e 2.

 

Da quella base iniziarono a ristabilire le loro connessioni con i Fondatori della Vita. Continuano ancora fino ad oggi a realizzare i desideri dei Fondatori riguardo all’evoluzione galattica. Quello che hanno appena cominciato a capire è che stanno portando avanti la loro stessa evoluzione.

 

Oggi, gli Zeta Reticuli hanno bisogno di trovare un modo per rafforzare la loro linea genetica, al fine di creare un futuro per la loro razza. Dopo generazioni di clonazioni, eseguite usando lo stesso materiale genetico, sono diventati fortemente ibridi e stagnanti nella loro crescita evolutiva.

La loro razza sta morendo, ma la loro anima sovrannaturale continua a incarnarsi nella fisicità. Si stanno deliberatamente sottraendo al passaggio verso la quinta densità, per lasciare indietro un loro seme che possa continuare a riprodursi geneticamente. Ciò aiuterà l’intera galassia nella propria evoluzione.

Rendendosi conto della loro situazione, chiamarono i Fondatori.

I Fondatori introdussero i Reticuli su un pianeta diverso, che possedeva un pool genetico proveniente da molte specie umane fin dal principio delle razze Lirane. Invece di continuare ad andare di civiltà in civiltà, per raccogliere materiale genetico, ora potevano averlo tutto in un solo posto. Quel pianeta era la Terra.

I Reticuli furono principalmente attratti dalla Terra negli anni ’40, quando il pianeta iniziò a possedere la tecnologia per autodistruggersi. Sono abbastanza consapevoli che il loro passato rappresenta la possibilità futura della Terra. A causa della loro capacità di viaggiare nel tempo, avrebbero potuto raccogliere il materiale genetico da qualsiasi periodo nel passato della Terra.

Tuttavia, avevano bisogno del materiale genetico di un periodo specifico della nostra storia sulla Terra, quando la civiltà si trovò sull’orlo della distruzione e della trasformazione. Questo li avrebbe potuti aiutare nel loro processo d’integrazione. In un certo senso, è il loro modo per cambiare il loro passato. Interagendo con la Terra di oggi, guariscono il loro passato e cambiano il loro futuro.

Portano avanti questo programma genetico ancora oggi sulla Terra. Poiché questo pianeta non ha ancora compreso o abbracciato l’idea della scelta dell’anima, la maggior parte degli individui che partecipano a questo programma genetico si considerano delle vittime. Ci sono migliaia di storie di addotti terrorizzati, che sono tormentati da esperienze ricorrenti di extraterrestri che li strappano dai loro letti caldi. 4

4 – Sebbene la maggior parte dei rapimenti siano effettuati dagli Zeta Reticuli, ci sono alcuni incidenti isolati di altri gruppi che utilizzano lo scenario delle abduction per i loro scopi. Ad esempio, i Siriani orientati negativamente, gli Orioniani e quelli chiamati “Grigi”, usano molto spesso dei metodi di terrore. È essenziale che gli umani imparino a differenziare il contatto benigno di Zeta Reticuli dalle interazioni più malevole. [OCR editor: gli zeta benigni sono delle memorie distorte impiantate dal governo e dagli esseri rettiliani, dalle mantidi e dai nordici per coprire i veri abusi che si verificano con il fenomeno delle abduction. Questo libro è pieno di razionalizzazioni e disinvolte disinformazioni. Fate le vostre debite ricerche prima di credere a tutto quello che c’è scritto.]

 

Le esperienze di terrore si verificano perché l’umanità non è ancora disposta ad affrontare la propria ombra che si riflette nello specchio rappresentato dai Reticuli.

I Reticuli cercano principalmente delle specifiche caratteristiche umane che furono impiantate dalla loro razza eoni fa. Una di queste caratteristiche è la variabilità della reazione agli stimoli esterni. Per riapprendere questo, devono campionare e studiare le reazioni neurochimiche umane a una miriade di stimoli.

 Il loro metodo più comune di studiare queste secrezioni neurochimiche, è impiantando una sonda organica. Queste sonde vengono inserite nella testa dell’addotto attraverso il naso, gli occhi o le cavità dell’orecchio. Queste sonde assorbono e catalogano i dati neuro chimici e vengono rimosse periodicamente per lo studio e quindi reinserite. Se un individuo muore, la sonda organica può essere assorbita naturalmente dal corpo.

Non solo stanno cercando informazioni biologiche negli umani, ma stanno anche cercando l’apprendimento emotivo. Sono passati eoni da quando furono genitori di bambini. L’abilità del nutrimento umano, per loro è affascinante. Quando cominceranno a modificare le loro strutture neurochimiche, saranno di nuovo in grado di rispondere maternamente alla loro progenie.

Questo è uno dei motivi principali per cui le donne vengono rapite e chiedono di tenere i bambini ibridi. Queste femmine umane stanno aiutando a risvegliare l’istinto materno e procreativo degli Zeta Reticuli.

L’umanità non li sta solo aiutando -loro stanno anche giocando un ruolo vitale per la Terra. I Fondatori sono ben consapevoli che l’umanità della Terra dovrà integrarsi su più livelli altrimenti lo scenario del conflitto continuerà. I Reticuli riflettono sulla razza umana una delle idee più fondamentali che ha sempre negato: l’unità. Gli umani riflettono sui Reticuli la loro individualità, che li terrorizza.

Se il divario creato dalle paure dell’umanità potesse essere colmato, la trasformazione avverrebbe più intensamente e profondamente.

I Reticuli stanno attualmente acquisendo materiale genetico dai volontari che, a livello di anima, hanno accettato di far parte del risveglio della Terra e della nascita di una nuova civiltà. In questa fase del gioco, la paura degli addotti è ancora necessaria. Sulla Terra la paura è l’ostacolo principale alla crescita. Se l’umanità riuscisse a superare la paura, raggiungerebbe molti obiettivi che attualmente sembrano fuori portata.

Verrà fatto attraverso la consapevolezza, non attraverso la convalida del vittimismo. I Reticuli devono anche affrontare la loro paura (che ancora negano) e superarla. Senza quella paura, la crescita sarebbe minima. A volte le più grandi barriere producono i più grandi traguardi.

Uno di questi traguardi è la creazione di una nuova razza ibrida che possegga le qualità integrate degli Zeta Reticuli e degli umani della Terra.

Saranno unificati e diversi. Saranno ricchi di umorismo e fluidi con le loro emozioni. Saranno soprattutto gli araldi incondizionatamente amorevoli che ci ricondurranno alla Fonte del Tutto.

 

Fonte dal pdf: https://www.bibliotecapleyades.net/

 

®wld