Home

La distruzione di Troia

Lascia un commento

 
L’inferno: microchip obbligatorio e vaccini imposti col Tso
Il vaccino è soltanto un passaggio intermedio. L’obiettivo finale non è il vaccino: perché, per quanti soldi si possano fare vaccinando 60 milioni di italiani, non è questo l’obiettivo finale. Certo i vaccini sono una cosa bellissima, per Big Pharma, perché non c’è niente di meglio che curare i sani, nella storia della medicina. Curare a pagamento dei sani è il meglio di qualsiasi business legato alla medicina post-ippocratica.
Ma il vero problema è che il vaccino è soltanto una tappa intermedia, verso il pieno controllo bio-tecnologico e bio-politico dell’umanità, con tecnologie che mettano insieme la biologia e la biochimica con l’elettronica. Questo è l’orizzonte di senso a cui personaggi come Bill Gates e le sue aziende lavorano, ormai da molti anni. L’arricchimento della grande élite è secondario, è quasi un effetto collaterale.
Il problema fondamentale è il controllo del sistema. Noi dobbiamo fare attenzione, per non cadere nella trappola e non apparire dei dietrologi, dei paranoici deliranti; dobbiamo vedere le cose, ognuna, “iuxta propria principia”. Quando gli Achei salpano per distruggere e conquistare Troia, sono mossi – come ci spiega bene Omero – da una gamma di desideri diversi.
Alessandro MeluzziAgamennone vuole affermare la sua supremazia su tutti i regni della Grecia. Menelao vuole vendicare il tradimento della moglie, Elena, e recuperarla.
Aiace vuole far vedere che è il più forte. Ulisse si piega, pure alla partenza, dovendo realizzare un suo progetto, che non si si risolverà neanche nell’Odissea. E Achille deve riaffermare la sua natura divina-umana. Cioè: sono tutti mossi da finalità diverse, come in fondo ci spiega questa grande epopea psicologica che è l’Iliade; ma tutti convergono su un obiettivo, che è la conquista e la distruzione di Troia.
Anche nel nostro caso, evidentemente, ci sono molti interessi, diversi ma convergenti. L’interesse su cui convergono è il fatto di mettere l’umanità sotto controllo. Le ragioni per cui diversi soggetti debbano mettere l’umanità sotto controllo sono svariate, ovviamente.
Qualcuno dovrà vendere i microchip per metterli sotto la pelle di tutti, qualcuno dovrà vaccinare tutti, qualcuno dovrà avere un sistema monetario che non risenta di capricci come quelli dei titoli-spazzatura e del problema della monetazione delle monete sovrane. Qualcuno dovrà distruggere ogni principio di sovranità nazionale, alla luce di un diabolico governo globale.
Bill GatesQuesti interessi convergono: così come nel caso dell’Iliade la distruzione di Troia, in questo caso l’interesse convergente è la distruzione di tutte quelle libertà (costituzionali, civili, giuridiche, individuali e collettive) su cui è nata la grande epopea sorta con la Pace di Westfalia, attraversando poi la Rivoluzione Inglese (quella delle Teste Rotonde), la Rivoluzione Americana di Washington, Franklin e Madison, la Rivoluzione Francese con i suoi esiti, arrivando fino ai Risorgimenti nazionali dell’800, per creare invece un ecumene tecnologico iper-controllato, governato da un’élite platenaria in cui si entra per cooptazione.
E’ un disegno luciferino, che sembra marciare con un’agenda implacabile. Anche perché, su questo, convergono molti interessi inconfessabili.
Quando oggi si dice, per esempio, che l’unico principio ispiratore, l’unico attrattore strano del caso, l’unico principio organizzatore generale di una società con 9 miliardi di uomini non può che essere la scienza, si perde di vista il fatto che non solo non esiste, una scienza con la S maisucola, neutrale, e non solo gli scienziati non sono gli efori, i sacerdoti della verità metafisica; ma ci sono mille interessi che convergono: quelli delle Big Pharma, di chi vuole mettere sotto controllo il mercato della salute, in tutte le sue implicazioni (il mercato della vita e della morte).
E quindi è chiaro che, in questa situazione, non è del tutto scontato che non si possa prendere atto che il dottor Fauci, denunciato anche da sue collaboratrici, non sia guidato soprattutto dal tema dei brevetti dei vaccini o dalle case farmaceutiche, piuttosto che dagli interessi comuni della popolazione degli Stati Uniti d’America.
Però, questo blocco storico (uso un termine gramsciano) è saldato in modo talmente forte, che queste idee – che possono sembrare un po’ dietrologiche e paranoiche – in realtà si saldano con un processo storico che è molto forte e molto chiaro. Nel piano della globalizzazione, del mondo senza frontiere, della finanza globalizzata dei Rothschild, dei Rockefeller, dei Soros e dei Bill Gates, è stata già stabilita una divisione internazionale del lavoro.
All’estremo Oriente, alla Cina deve andare tutta la manifattura, che con la sua plusvalenza accumulata deve comprarsi il debito americano e la potenza anche militare degli Stati Uniti.
L’Europa dev’essere ridotta a qualcosa che è una via di mezzo tra quel po’ di industria che rimane in Germania e un gerontocomio (o una pizzeria) come l’Italia; e comunque, essendo un continente invecchiato, l’Europa deve essere destinata all’afro-islamizzazione demografica, come già aveva preconizzato Oriana Fallaci una trentina d’anni fa.
E in questo quadro, chiunque rappresenti un ostacolo dev’essere spazzato via come una formica, e spiaccicato. Non esiste più nessuna libera informazione: c’è un mainstream implacabile. Siamo arrivati al ricorso al Tso, per chi contesta il lockdown? Del trattamento sanitario coatto è sempre stato fatto un uso dovizioso in tutti i regimi, a partire da quello staliniano: se si rifiuta una società “perfetta”, o si è criminali o si è matti, perché si rifiuta il proprio bene.
Quella del Tso “per il bene comune” è l’idea che sta alla base di questa filosofia del diritto. In Italia ci sono due modi per costringere qualcuno a subire il trattamento sanitario coatto: uno è psichiatrico e l’altro – guardacaso – è epidemiologico, infettivologico. L’isolamento e la quarantena obbligatoria per chi rischia di propagare una malattia è un intervento coatto, esattamente come il Tso psichiatrico, che viene applicato in modo arbitrario.
Il Tso psichiatrico viene prescritto da un medico psichiatra, dipendente pubblico, e confermato da un secondo collega che ne recepisce la diagnosi. Poi deve essere ratificato entro 24 ore dal sindaco, quindi dal giudice tutelare.
TsoE’ chiaro che tutto questo implica qualsiasi arbitrio possibile: le ragioni per cui un soggetto possa essere considerato pericoloso a sé e agli altri sono infinite. Potrebbe essere qualcuno che brandisce un’ascia e vorrebbe fare a pezzi la nonna, ma potrebbe essere qualcuno che vuole suicidarsi gettandosi dalla finestra. O qualcuno che non vuole sottoporsi a una terapia, che a quel punto gli viene imposta con la forza.
A Testimoni di Geova sono state imposte trasfusioni, col pretesto di salvare una vita. Se lo psichiatra arriva perché il paziente non vuole ricevere quello che è “buono, santo e giusto” per lui, siamo entrati in questa fattispecie.
Ed è quella che, credo, verrà usata in modo sistematico: nel nome del pietismo, della filantropia, del benessere individuale e collettivo, e del bene supremo della salvezza della vita – che diventa qualcosa di assoluto, ipostatizzato e mitizzato, anche al di fuori di qualsiasi valutazione razionale.
Cioè: se noi abbiamo un vaccino con cui ti puoi salvare da una malattia incombente e tu non te lo vuoi fare, tu non stai facendo il tuo bene; e quindi noi saremo costretti a ricoverarti in ospedale, foss’anche per 48 ore, praticarti il vaccino e poi dimetterti.
Dario Musso, sottoposto a Tso a Ravausa, Agrigento, per aver protestato contro il lockdownHo fatto il primario di psichiatra per tanti anni, e ho visto imporre trattamenti coatti a schizofrenici cronici: rifiutavano la terapia farmacologica, non gliela si poteva praticare in casa, e allora lo psichiatra del territorio (con la copertura dello psichiatra direttore del dipartimento ospedaliero di salute mentale) confermava il Tso anche con un ricovero tipo day hospital, lì veniva praticata l’iniezione – che ha una durata d’efficacia di tre settimane – e dopodiché il paziente veniva dimesso. Ecco: questo è il futuro che si prepara, per noi.
Quindi, anche dentro la psichiatria, occorrerà una battaglia serrata. Ma purtroppo ho un’opinione veramente bassa dei miei colleghi, ormai per lo più ridotti a propagandisti di case farmaceutiche, pronti a vendersi anche la nonna per farsi una settimana di vacanza alle Maldive; pur di non perdere il primariato e i premi che ricevono da Big Pharma, saranno pronti a dire: «Ma come, non vuole fare il vaccino? Lei forse non sta bene, è depresso, ha un disturbo ossessivo-compulsivo; noi la ricoveriamo (anche soltanto per 48 ore), le facciamo il vaccino e poi la dimettiamo». Vedrete che finirà così.
Conoscendo i miei mediocri colleghi, il Tso sarà uno strumento fortissimo. Su questo, bisognerà organizzare una linea di difesa anche giuridica, da subito, cominciando a castigare i primi che si prestano a fare i “bravi”, i poliziotti di questo sistema.
Io mi candido a fare il perito d’accusa della parte civile. Sono a disposizione, gratuitamente, per colpire il primario di quel reparto, cercare di farlo destituire e mettere in galera, se possibile. Sul caso di Agrigento, facciamo subito un esposto in Procura e alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.
O sinceriamoci che lo stiano già facendo: bisogna attaccare preventivamente, perché questi personaggi, che si mettono a disposizione del propagandista delle case farmaceutiche, non è che siano dei cuor di leone. Io li conosco bene, è gente che tiene famiglia: se capisce che il potere è da una parte, si schiera; ma se capisce che dall’altra parte c’è un contropotere, si defila. Perché sono “minuta gente” manzoniana: è un “popol disperso” che non ha pace, non ha dignità. Basta fargli un “bau”, a volte, per spaventarli.
GretaIl problema però non è nemmeno il vaccino, in questo caso. Ci verrà inoculata una qualche sostanza nel momento in cui il Covid non farà più paura neanche a un gatto, perché avrà esaurito la sua funzione e la sua dimensione patogenetica.
A un certo punto, per non andare in galera, non finire in manicomio o per non perdere il nostro lavoro, potremmo anche accettare di metterci nel corpo un po’ di acqua sporca, sperando che non ci faccia troppo male. Ma non è questo, l’obiettivo finale, credetemi: fosse tutto qui, sarebbe ancora poca cosa.
L’obiettivo finale è la moneta unica platenaria, veicolata da un microchip, collegata alle nostre condizioni di salute. Microchip che tutti dovranno mettersi, come il segno dell’Apocalisse: l’elettrodo sulla fronte, o sotto la pelle della mano, senza il quale nessuno potrà né comprare né vendere (il Segno della Bestia, il 666). Non voglio apparire un mistico pazzo, ma credetemi: quello che si sta delineando è proprio questo. Moneta unica, sistema giuridico unico, salute unica. Tutto questo, per una società filantropica governata da quello che Soloviev definisce l’Anticristo: pacifico filantropo macrobiotico, vegetariano, ecologista, con Greta Thunberg come consulente.
E’ un potere pervasivo, perfetto: che non ha bisogno dei nostri soldi, perché li stampa. Il problema è che, perché un sistema di controllo funzioni, di fronte a un capitalismo tradizionale, servono nuove soluzioni: intanto deve ridurre la popolazione mondiale, e poi ha bisogno di una società divisa in caste, come nel “Nuovo mondo” di Huxley, dove c’è un’élite di Alfa che non si vedono neppure. Serve una castizzazione della società che metta gli uomini in condizioni giuridiche, psicologiche e antropologiche diverse.
Sotto gli Alfa invisibili ci sono i Beta che si vedono (i Soros, gli Zuckerberg, i Bill Gates), poi ci sono i Gamma, che sono gli esecutori politici (tipo il povero professor Conte, avvocato dello studio Alpa), e poi sotto ci sono i carabinieri, i lavoratori, gli impiegati dell’Agenzia delle Entrate, gli operai. E ancora più sotto ci sono gli Epsilon, che devono vivere con 600 euro al mese prendendosi solo il Soma, che è la droga dell’inebetimento.
Microchip sottocutaneoQuesto, credetemi, è il disegno complessivo. Ed è un disegno ben pensato, perché tiene conto dell’ingovernabilità della complessità. L’unica forza che abbiamo non è l’opposizione consapevole, perché in questo siamo sicuramente perdenti. Dobbiamo sperare nelle leggi universali del caos.
Il grande imperatore Carlo V, sul cui impero non tramontava mai il sole, dal Messico ai Balcani, dopo aver lasciato le colonie d’America e la Spagna al figlio Filippo II e l’impero asburgico a Ferdinando, si ritirò in un convento benedettino in Germania, dove la sua passione era far funzionare una trentina di orologi meccanici. E passò gli ultimi giorni della sua vita dicendo: «Quanto sono stato pazzo, a pensare di controllare tutti i popoli del mondo, quando non sono riuscito a far marciare insieme nemmeno 30 orologi».
E’ su questo, che i luciferini del controllo potrebbero cascare. Una cellula impazzita è Trump, un’altra è Putin, altre ancora siamo noi che facciamo questi discorsi, facendoci passare per pazzi, contro i nostri interessi materiali, accademici, categoriali. Siamo noi stessi delle schegge impazzite: siamo sfide nella complessità. Mattoidi, quasi pronti per il Tso.
(Alessandro Meluzzi, dichiarazioni rilasciate il 16 marzo 2020 nel dibattito “Alla ricerca della verità”, in diretta web-streaming sulla pagina Facebook di Leonardo Leone, con la partecipazione di Ugo Mattei e Massimo Mazzucco; il video è ora disponibile anche su YouTube. Notissimo psichiatra, nonché criminologo, saggista e accademico, Meluzzi – di formazione comunista – è stato poi deputato e quindi senatore eletto con Forza Italia nel 1994 e nel 1996. Massone, ha fatto parte del Grande Oriente d’Italia. Approdato al cristianesimo, è stato diacono cattolico di rito greco-melchita e poi presbitero della Chiesa ortodossa italiana autocefala, divenendone primate).
Articolo correlato:

LA SESTA COLONNA

Lascia un commento

 

Competenza di Dugin: la globalizzazione è abolita – cosa verrà dopo? 

Ciao, stai guardando la competenza di Dugin. 

Il video di oggi è stato creato in circostanze insolite – in quarantena e auto-isolamento. Sebbene l’argomento sia già mortalmente noioso per tutti gli spettatori e le persone, così come lo è la quarantena stessa, volevo ancora dire alcune parole su come capisco tutto ciò che sta accadendo. 

 

Ci sono molte interpretazioni diverse, posizioni diverse – ma vorrei prestare attenzione a una cosa. Il fatto è che nel corso dei cambiamenti che sono già avvenuti nell’economia mondiale, nella politica, nella cultura, nelle tecnologie, nelle strutture di gestione e amministrazione in quasi tutti i paesi del mondo – da questo punto di vista, stiamo già vivendo una realtà completamente nuova.

 

Non si tratta se questo o quel paese stia combattendo il coronavirus in modo efficace o meno, se le autorità russe stiano agendo correttamente o no – non importa nemmeno se la minaccia del coronavirus fosse abbastanza grave da richiedere la demolizione del economia mondiale e sistema globale globale di governance. Questo è tutto secondario.I fatti che possono essere discussi tranquillamente e consapevolmente sono molto più ovvi di un numero enorme di ipotesi, opinioni, opinioni su come il mondo sta affrontando il coronavirus. 

 

Il primo punto che vorrei sottolineare: un sistema globale di governance basato sul liberalismo, la democrazia liberale, il mercato mondiale, la società aperta e il movimento di tutti i paesi a diverse velocità verso un unico mondo globale – l’intera linea ha fallito. Allo stesso tempo, molte persone dimenticano che solo 2 mesi fa, con tutte le resistenze di Cina e Russia offerte nella multipolarità della difesa, le cosiddette tendenze globali e fondamentali della civiltà umana si stavano ancora muovendo verso la globalizzazione. 

 

Abbiamo parlato molte volte della multipolarità e ne siamo ancora sostenitori. Ma se osserviamo come le istituzioni di controllo, governance e influenza del sistema democratico liberale sono penetrate nella Federazione Russa, come è stata effettuata la digitalizzazione, come la democrazia digitale, sebbene con un numero di fallimenti, alla fine sia penetrata nella nostra società, come i rappresentanti dell’élite globale (la “sesta colonna”) controllavano i principali processi della nostra società in larga misura, anche in Cina …  

 

Si potrebbe dire che prima del coronavirus, il globalismo stava vincendo. Sia nel caso della Cina che della Russia, non si trattava di decidere se spostarsi o meno nella direzione dell’Occidente (democrazia liberale), ma in quale direzione muoversi – e con quale velocità muoversi. E in questo caso, la Russia e la Cina hanno solo proposto un rallentamento: “rimandiamo, non ora, ma domani”.

Loro (in qualche modo la Cina e la Russia in pieno) non offrivano alcuna alternativa all’ordine mondiale globale: “Ok, ma non così in fretta per favore. LGBT + sì, ma non ora, apri la democrazia libera, il cambiamento di tutte le strutture con il cosiddetto globale istituzioni del governo mondiale, ma rimandiamolo per domani, diamo l’opportunità di mantenere il sistema di governance in uno stato di transizione per un po ‘più a lungo e aspettiamo che prepareremo la nostra società,il governo mondiale sarà comunque istituito … “ 

Prima dell’inizio dell’epidemia di coronavirus, andavamo tutti in quella direzione e discutevamo più o meno solo della velocità con cui si verifica. Ecco perché la “sesta colonna” in Russia – liberali, sostenitori della via occidentale di sviluppo, capitalismo mondiale, sistema borghese, mercato, democrazia e ideologia dei “diritti umani” – durante i 20 anni del dominio di Putin, non è stata ripulita e fu persino schiacciato. Come era prima, così è adesso.

Continua a mantenere le sue posizioni principali nella struttura di potere. Perché né Putin né i conservatori si sono posti il ​​compito di proporre un progetto alternativo per lo sviluppo futuro. Siamo andati tutti verso lo sviluppo di una società globale. Anche la Cina (con tutta la sua resistenza e il desiderio di adattare la globalizzazione ai suoi interessi economici nazionali) faceva parte di questo processo. 

 

Pertanto, la multipolarità era solo il nostro desiderio: coloro che non volevano stare al passo con i globalisti venivano presentati come oppositori della globalizzazione. Ma non stavamo parlando del fatto della globalizzazione, ma solo della velocità – ora o domani. I conservatori volevano solo ritardare il momento inevitabile, eppure lasciavano entrare il mercato, la digitalizzazione, le nuove tecnologie, le nuove tendenze dell’istruzione e della cultura nella loro società. 

 

La globalizzazione ha attaccato e penetrato la nostra società – ha avuto un supporto fondamentale di fronte a una parte significativa (se non alla maggioranza) delle élite al potere, nelle società russe e in altre. Quindi, ci stavamo muovendo a velocità diverse nella stessa direzione. 

 

E improvvisamente questo modello, questo obiettivo, questo orizzonte verso il quale l’umanità si stava muovendo, si rivelò incapace di superare il problema del coronavirus. 

Questo porta alla nostra prima osservazione: il nostro movimento non può continuare nella stessa direzione, almeno nella stessa forma. Questa è una questione di principio: siamo entrati in una crisi fondamentale, un’era di catastrofe paragonabile alla prima e alla seconda guerra mondiale (almeno dato che crisi come il crollo della borsa di New York e dell’Europa alla fine hanno portato alla seconda guerra mondiale). 

 

In effetti, siamo in una crisi fondamentale dell’ordine mondiale – e se dopo il crollo dell’URSS fosse possibile in qualche modo mantenere il resto del sistema, avendo abbandonato o perso il modello sovietico, oggi l’unico polo geopolitico rimasto, il unico punto di riferimento del mondo, è crollato. Le conseguenze di ciò sarebbero difficili da sopravvalutare. 

 

L’ordine mondiale è crollato. O è già crollato o sta per: il sistema mondiale non sarà in grado di tornare al suo stato pre-coronavirus. La domanda non è più quanto velocemente accadrà, dal momento che non sarà affatto possibile. Abbiamo un futuro completamente imprevedibile davanti a noi. Era assolutamente prevedibile fino all’ultimo momento: tutti discutevano solo ora o più tardi, tutti discutevano della velocità, ma non della direzione. L’umanità si stava muovendo verso l’ontologia orientata agli oggetti,

 

un unico governo mondiale, a diverse velocità – qualcuno si affidava alla comprensione di essere stati condotti al macello (come la Russia), la Cina stava cercando di essere coinvolta nel processo nei propri interessi, per cavalcare la tigre,scivolare tra vicinanza e apertura (aveva almeno una prospettiva maggiore) – ma tutti stavano andando in una direzione. Ora abbiamo raggiunto un punto in cui è impossibile continuare a farlo, c’è stato un problema tecnico, una crisi fondamentale dell’efficacia dei sistemi di controllo di gestione …

Nel cuore della globalizzazione, è apparso il virus – con frontiere aperte, la capacità di viaggiare ovunque, in un’economia mondiale completamente dipendente dalla delocalizzazione (produzione in un posto, centro finanziario in un altro, gestione politica nel terzo, militare nel quarto. ..).

La dispersione di centri di influenza in tutto il mondo e l’apertura dei confini, l’apertura delle società di fronte al coronavirus, non li hanno resi in grado di far fronte a questa sfida (ad esempio sviluppando un vaccino o arrestando la diffusione del virus), potevano non rispondere all’epidemia.

 

La diffusione globale del virus divenne rapidamente un fatto compiuto – nessun vaccino, nessuna azione efficace – tutte le società iniziarono a sopravvivere come meglio potevano, tutte le società chiuse. Siamo convinti che questo sia temporaneo, che tutto si aprirà presto – ma non c’è niente di più eterno di qualcosa di “temporaneo”. Non solo nel nostro paese, ma in generale. La reazione di persone, governi, sistemi amministrativi al coronavirus è stata la stessa: chiudere. Non aprire ancora di più, non rivolgersi a strutture transnazionali (che dovrebbero dimostrare la loro efficacia in queste condizioni

… Al contrario, tutti, ovunque, chiusi: regioni e stati chiusi, le persone sono state costrette a rimanere nella loro case, interi paesi erano chiusi, centri pubblici chiusi – tutto era chiuso.Questa è l’unica risposta efficace alla minaccia del coronavirus. Il liberalismo e il globalismo hanno creato le condizioni più favorevoli per la diffusione dell’infezione globale – e quando si è verificato, non hanno avuto risposta. L’intero sistema è inefficace. Questa è una conclusione fondamentale.  

 

E cosa succede dopo? E come usciamo? Quando usciremo dalla quarantena? Ma prima di tutto, dobbiamo renderci conto che ciò che è accaduto è irreversibile. Il mito sull’ultimo, l’unico polo – il futuro occidentale, il liberalismo, i diritti umani, la società civile, la globalizzazione, il capitalismo e la sua incondizionata efficacia – è crollato. Tutto questo è andato.  

 

Qual è il prossimo? Spazio aperto, qualcosa di ancora più spaventoso. Se l’ultimo polo è caduto, nessuno accetterà nulla automaticamente. La Cina stessa ha sofferto molto. Sebbene abbia fatto meglio di altri, l’intera economia e il sistema cinesi, la prosperità del paese, si basavano su un’effettiva partecipazione alla globalizzazione. Quando Trump ha chiuso le attività cinesi, le attività commerciali in America e la Belt and Road Initiative sono state temporaneamente sospese: la Cina ha dovuto affrontare una sfida che sarebbe stata difficile da affrontare.

 

In ogni caso, nessuno accetterà il sistema cinese – almeno non ora. Nonostante il coronavirus e la dimostrazione dell’efficienza del governo, la Cina è un paese prospero solo grazie al suo coinvolgimento nei processi globali. Di conseguenza, non è un sistema che può essere accettato come alternativa. Tuttavia, la Cina deve essere presa sul serio,dato che è finito nella migliore posizione rispetto all’epidemia. 

 

Il futuro è ora aperto. Un futuro prevedibile e stantio si incarnò nell’economia e nella politica occidentali e nella diffusione della “sesta colonna” – élite orientate all’occidente che controllavano i centri vitali chiave delle società, anche in Cina, nella sfera economica. Oggi, quelle forze si scatenano da un colpo colossale. 

 

Ciò che era prevedibile è diventato imprevedibile, ciò che era garantito ora è tutt’altro che e il guasto del sistema richiede nuove risposte. Allora cosa sono? Non vorrei saltare alle conclusioni. Capire che non c’è via di ritorno è un’idea così fondamentale che bisogna pensarci da soli durante l’intera quarantena senza andare oltre. Se non c’è ritorno, allora cosa ci aspetta? 

 

La seconda conclusione mostra una profonda paralisi della volontà: emergeranno teorie della cospirazione che suggeriscono che i globalisti lo hanno fatto apposta, che non possono più continuare il modello di governance mondiale che avevano praticato a lungo e che si sono posti il ​​compito di ridurre la loro popolazione, di stabilire una sorveglianza diretta in una dittatura digitale, di introdurre microchip, di vaccinazioni su scala globale e di istituire un governo mondiale non in una forma morbida dalla società civile, ma in una forma dura: se vuoi vivere, prendere il vaccino e, in esso, forse, un ulteriore gene di controllo.

Da qui l’orrore, il panico e la paralisi del futuro. Il futuro è ancora una volta determinato – solo che non sarà un graduale movimento verso la globalizzazione, ma più acuto e più duro, la democrazia sarà definitivamente eliminata, verrà istituita una dittatura satanica liberale globale, le chiese chiuderanno, la “sesta colonna” che controlla che lo stato passerà rapidamente al dominio totalitario.

E invece della pseudo-democrazia, verrà istituita la tirannia globale della schiavitù digitale e dei campi di concentramento, e la quarantena e l’isolamento vengono istituiti per questo scopo. Tali sentimenti sono molto popolari nella nostra società e in tutto il mondo e dagli studi sulla cospirazione è emersa un’intera tendenza.

I media hanno iniziato a censurare queste idee e chiamandole notizie false. Queste idee sono soggette a rigida censura,il che spinge le persone a convincersi solo che esiste un piano del genere. 

 

Tuttavia, tieni presente che la teoria di una cospirazione mondiale ha, a mio avviso, due difetti fondamentali. La prima è la mancanza di volontà. Le persone che lo notano non sono pronte a dire di no, a resistere, a proporre un progetto alternativo dicendo che una volta che il mondo è crollato, costruiamone uno nuovo. Credono che il prossimo passo sia completamente predeterminato, non si può fare altro che cadere nella disperazione e protestare istericamente nel loro isolamento o cercare di sfuggire alla supervisione. 

Tutte queste reazioni indicano che le persone non sono pronte per il futuro. Se il sistema ha fallito, in questo momento, si è aperta una finestra, un momento di opportunità; dovremmo e potremmo far avanzare il nostro piano alternativo per il futuro. Ma invece, sentiamo “di cosa stai parlando, quale piano alternativo? Tutto è predeterminato!” È così che uccidiamo e paralizziamo la nostra volontà. 

 

Se pensiamo che il sistema mondiale globale sia scivolato e crollato, dobbiamo pensare a ciò che dobbiamo fare dopo: creativo, significativo e, naturalmente, rischioso (costruire il futuro è sempre rischioso). Ma almeno questo risveglia l’insubordinazione in noi. E la teoria della cospirazione secondo cui tutto ciò è intenzionale, che non esiste alcun virus – questo negazionismo paralizza ogni sforzo, speranza e desiderio di fare qualcosa di costruttivo, dato che il modello unipolare è collassato con il coronavirus. 

 

Ancora una cosa: c’è stato un appello alla “sesta colonna”. “La sesta colonna” è un parassita. Le reti di influenza liberale in ogni società non sono solo liberali convinti. Tra questi, non ci sono molti fanatici che seguirebbero il globalismo verso il totalitarismo satanico. Ci sono sostenitori di Ayn Rand e dei liberali satanisti che odiano veramente il lavoro, la società, le persone e la giustizia sociale, ma ce ne sono pochissimi. Le masse semplicemente credevano nell’efficacia di questo sistema e delle élite globali, erano convinte che avrebbe funzionato senza intoppi e in linea con il modello dominante. 

 

Ora, di fronte al coronavirus, la maggior parte dell’élite globale è completamente confusa. In realtà sono disarmati dal fatto che il loro “simbolo di fede”, i loro scambi, i prezzi del petrolio, le loro tendenze, le loro fonti di reddito, sono crollati. Nel complesso, sono in stato di shock. Semplicemente non sono pronti per la prospettiva di stabilire una dittatura globale dell’anticristo, soggettivamente o emotivamente. 

 

Ciò non significa che non esiste una tale minaccia. In effetti, a giudicare da ciò che gli oratori estremisti del liberalismo globale, le persone antidemocratiche e completamente ciniche come Bernard Henri Levy, George Soros, Mark Zuckerberger o Bill Gates, stanno cercando di dirci, sembra abbastanza probabile che ci sia. 

In effetti, l’idea di utilizzare la situazione attuale per istituire un campo di concentramento postliberale digitale gestito dalle élite politiche ed economiche occidentali è rilevante, ma guardando a come lo fanno, lo stupore dei loro stessi sostenitori e delle loro sette globaliste alla testa di molti stati, compresa una parte significativa dell’élite al potere russa, si può solo concludere che nessuno di loro era pronto per la situazione attuale in anticipo.

 

Se tentano di utilizzare la situazione per far avanzare ulteriormente i piani di cifratura, vaccinazione e creazione della tirannia, che non possono essere esclusi, non avranno automaticamente e facilmente successo. Dobbiamo essere pronti per questo, ma la cosa più importante, penso, è che dobbiamo fissare le posizioni più fondamentali nella storia del coronavirus.Il sistema mondiale che esisteva e sembrava eterno tre mesi fa è già crollato. Viviamo, se lo confronti con l’Unione Sovietica, proprio all’ultimo momento, l’ultimo secondo della sua esistenza. 

 

Siamo ora tra la fine del 1990 e l’inizio del 1991 e non ci sarà modo di tornare al periodo precedente. 

 

Non escludo la possibilità che accada qualcosa di peggio, dobbiamo essere preparati anche per quello, ma cosa ci impedisce di approfittare di questa situazione?

Tutto ciò che sta accadendo non sta accadendo da solo e ci sono molti rischi e pericoli, ma penso che oggi dobbiamo presentare un nuovo programma mondiale, un programma per una nuova umanità, un nuovo programma di sistema economico, sociale, politico, educativo , completo di una nuova cultura e una nuova civiltà.

Dobbiamo considerare il crollo dell’ordine mondiale globale come un’opportunità, un’opportunità. Non è un dato di fatto che saremo in grado di sfruttare questa opportunità, non è un dato di fatto che vinceremo, non è un dato di fatto che saremo anche in grado di iniziare questa guerra per il futuro – ma siamo in un situazione in cui sarà possibile farlo per qualche tempo. 

La finestra delle opportunità potrebbe chiudersi in un modo o nell’altro, ma l’attuale quarantena, a mio avviso, dovrebbe essere utilizzata principalmente per concentrarsi sull’immagine del futuro.  

 

Anche qui i patrioti e i sostenitori della giustizia sociale, della destra, della sinistra e di tutti gli oppositori del sistema mondiale liberale globale devono unire le forze. È necessario lasciare offese e differenze ideologiche in passato, dobbiamo creare un quartier generale per progetti di civiltà alternativa, contatto con rappresentanti di altre culture e popoli, che si trovano in situazioni molto simili.

Oggi nessuno ha una mappa per il futuro ed è più difficile che mai per i globalisti imporre la propria volontà senza alternative e senza ostacoli. Stanno andando peggio che mai. Se stiamo andando male, l’élite al potere sta andando molto peggio, perché l’intero modello con cui hanno sfruttato ideologicamente e quindi economicamente, politicamente e socialmente le masse del mondo ha toccato il fondo e collassato. Oggi,le persone hanno la possibilità di ribellarsi al sistema unipolare globalista e questa possibilità deve essere colta.

 

®wld 

TRUMAN SHOW…

Lascia un commento

 

TRUMAN SHOW… 

the show must go on

 

Di: DottorRoberto Slaviero

 

Vi ricordate il fantastico film con Jim Carrey, per non parlare del suo altro

The Musk…spumeggiante!

28.03.2020

 

Da oggi mi pare l’Italia sia la prima nazione sul pianeta, per numero di contagiati e morti, abbiamo superato la Cina!

Con oltre 80mila contagiati e oltre 8000 mila morti!

La Germania si avvicina ai 50mila contagiati ma i morti sono circa 150: qualcosa non torna, ovvero torna benissimo, poiché la Germania analizza sul sangue, e non sui tamponi salivari, la causa dei decessi per confermare la causa della morte.

Infatti se guardate i dati forniti dall’Ist. Sup di Sanità italiano, i decessi per corona sono molto inferiori alla Germania: parliamo di una decina circa di persone, senza patologie pregresse.

Quindi la Germania ha più decessi per corona dell’Italia, ma nella classifica stilata dall’OMS (date un occhio al simbolo serpentesco), noi siamo gli untori del pianeta!

Mi è venuto in mente il più famoso tra i famosi, agli arresti domiciliari sul pianeta;

Papa Benedetto XVI, Cardinal Ratzinger. Infatti Francesco, si presentò ai fedeli come Vescovo di Roma. Beh, almeno lui ha i giardini vaticani per passeggiare.

La maggior parte degli italici vive reclusa in appartamenti piccoli, in palazzi a 15 o 20 piani e non può allontanarsi oltre 200 metri ecc …

E adesso veniamo a spiegare come i “serpentoni“, siano riusciti a fare il Golpe mondiale, fiaccando principalmente il ventre molle dell’Europa; Italia e Spagna.

Alle Grecia avevano già spezzato le reni pochi anni fa!

Il Covid-19 o meglio, i diversi corona virus, giravano da parecchio sul pianeta: per essere più precisi, giravano gli umani che contenevano il virus!

Infatti al 31.01.2020 la Presidenza del Consiglio italiana, emise un decreto di 6 mesi di allerta ed emergenza per il corona, dopo il primo focolaio di Whuan!

Allora: hanno lasciato che i portatori, portassero il virus tranquillamente, soprattutto nelle Alpi, attraverso il turismo invernale e poi l Oms ha dichiarato la Pandemia! Sul discorso ed i numeri della pandemia ne ho già parlato

https://olisticoaltapusteria.com/articolo.php?vitesospese

Come dice David Icke:

 

  • – crei un Problema
  • – vi sarà una Reazione
  • – proporrai una Soluzione

 

Dopo molti giorni di quarantena, il popolo accetterà qualsiasi soluzione per uscire di casa!

Adesso è interessante vedere come alcuni politici, me ne vengono in mente due, Renzi e Zaia, dicono che bisogna togliere la Privacy, per poter seguire i movimenti, attraverso gli smartphone, degli “impestati”.

Ma se gli impestati, lasciano lo Smart a casa? Allora useremo i Droni!

Non è che i droni, abbisognino di una struttura elettromagnetica particolare, per poter meglio percorrere centinaia di km? Vi viene in mente qualcosa?

Le emissioni di 5G, non sono fatte per migliorare i collegamenti tra gli umani; sono fatte per far funzionare le Intel Artificiali e le macchine senza pilota!

Anzi, abbiamo visto, che le emissinoni in Giga disintegrano il sistema immunitario umano!

Credo che i marpioni serpentoni comunque, attraverso le emissioni ventennali di chimica dagli aerei, ci abbiano già chippati con tecnologia nano (10 alla – 9);

abbiamo respirato a pieni polmoni!

Polmoni che oggi, purtroppo, sono l’organo sotto attacco dei corona!

Una Brigata russa, è arrivata in aiuto dell’Italia e sta verificando la situazione bergamasca: sono specializzati in NBC (nuclear-biologic-chemical-war).

Il nostro esercito è messo cosi male?

Sono arrivati anche i medici Cubani, anche se a Cuba, hanno i loro problemi virali.

Personalmente, mi piace sia la vodka, che il rum e la salsa, per cui…al gin però, non dico mai di no!

Tra un po’ gli yenkee diranno stop e torneranno al lavoro ed al divertimento e chi si ammala, si ammala e comunque confidano negli anticorpi.

Noi nel frattempo, per mancanza di posti letto specialistici, dobbiamo far morire gli ultra settantenni, perché non si possono intubare e salvare tutti!

E’ plausibile, che il corona venga attivato da serie situazioni tossiche ambientali, quali quelle nella regione più colpita? Sicuramente si! E’ plausibile che dopo anni di studi e manipolazioni sul virus Sars, abbiano creato delle modifiche più aggressive? Sicuramente si!

Per adesso pare che i corona prediligano le razze bianche, caucasica e asiatica. Infatti, anche in Italia la razza negra, per adesso non è quasi per nulla contagiata!

Ma i marpioni, quando decideranno … una piccola variazione su un elica del Rna virale e…vai in Africa! Fantasie? La realtà le supera!

Nel frattempo la Regina è nel Castello di Windsor e Johnson è positivo al corona; però, qualche lieve sintomo influenzale…tutto passerà!

Due giorni fa un clamoroso rientro in scena di Super Mario, il Dragone! L’ex Presidente della BCE, sulle colonne del Financial Time, dice che siamo in guerra e che dobbiamo creare debito infinito per far riprendere l’economia, come sempre accadde nei dopoguerra! Fantastico … ma con che soldi?

Se avessimo la nostra Banca dello Stato, nessun problema:

siamo pieni di riserve auree e stampiamo a manetta e senza interessi! Ma la Bce è privata ed anche il famoso Mes è privato! Avete mai visto un privato che presta soldi senza interessi?

Vedremo …

L’Avv. Conte ha il fiato sulle spalle, per un possibile governissimo con Mario Draghi Presidente!

In ogni caso, se va un Di Maio o Salvini a parlare con gli altri potenti, forse lo ascoltano leggermente, facendo parole crociate, nel frattempo; almeno Conte parla 6 lingue e può bersi un caffè con Frau Angela, rassicurandola del controllo sui ragazzotti italici.

Ma se va Super Mario, allora si che i potenti lo ascolteranno, ad orecchie molto aperte!

L’Italia ha il più grande risparmio privato del pianeta, quasi l’ottanta% dei cittadini possiede una propria casa; un bel bocconcino da spennare…non lo credete?

Intanto si sentono notizie New-age,  di meditazioni in un giorno alla stessa ora, quando si apre il portale per l’energia cosmica;  e che se 144mila persone penseranno…l’energia cambierà la Matrix!

Ma ragazzi!

Abbiamo il Firmamento sopra noi…di che azzo di Portale parlate …

Viaggi stellari … Vabbe!

I marpioni serpentoni, useranno le vostre meditazioni per succhiarvi le vostre energie e vi schiavizzeranno ancor di più!

“Io sono la strada, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se NON per mezzo di me“

Ve lo ricordate? O giocate troppo a Play Station e guardate tutto il giorno Netflix o i TG?

Anche il Cristo è passato di moda!

Nel frattempo Madame Lagarde, nuova capa della Bce, ci inguaia con dichiarazioni, che fanno crollare la Borsa italica del 17%.

Poi qualcuno compra ed in un giorno, magari si porta a casa qualche milioncino, oppure si compra degli Asset importanti.

Ex dirigente del FMI, che ha frantumato, per fare un nome la Grecia, Terra antica di Sapere cosmico … Aristotele, Platone, Eraclito … pare si diverta a portare amuleti sui vestiti di sembianze luciferine!

Si narra che al tempo, ministra nel governo francese del Presidente Sarkozy, diceva…faccia di me quello che vuole.

Anche lei, esegue gli ordini dei serpentoni, quindi, non vedo un futuro finanziario molto roseo per noi italici!

Sapete cosa è stata l’Influenza Spagnola?

Chiamata spagnola, forse perché i primi che ne parlarono furono i giornali spagnoli; dal 1918 al 1920 sterminò dai 50 ai 100 milioni di persone nel mondo, più della Prima guerra mondiale!

Vi lascio immaginare le condizioni igienico sanitarie dell’epoca, dopo la tremenda guerra! Anche se le foto, li fanno vedere tutti con la mascherina, un medico americano dava questi consigli:

  • – lavatevi il naso con acqua e sapone e cercate di starnutire poi
  • – andate al lavoro a piedi poiché il movimento, l’aria fresca e il sole fanno bene
  • – non usate sciarpe o foulard perché continuate a respirare le vostre esalazioni di CO2 e ciò vi rende più predisposti alle malattie

 

Era un idiota?

2020 – “io resto a casa“

 

Complimenti ragazzi! A riguardo si son fatte molte supposizioni sull’agente pandemico https://www.epicentro.iss.it/passi/storiePandemia

Torniamo sempre allo stesso punto: ove vi siano condizioni igienico sanitarie terribili od inquinamento ambientale (oggi) fuori controllo, si sviluppano più facilmente le malattie!

Quanto andranno avanti adesso?

Hanno volutamente dato un freno ed un crollo all’economia, per introdurre un altro tipo di economia probabilmente, e per distruggere le piccole economie che avevano fatto grande ad esempio l’Italia!

I numeri di mortalità odierni sono ridicoli per dichiarare una Pandemia: parliamo di 30-40mila morti su oltre 7 miliardi di abitanti. Solo in Italia pare vi siano annualmente  quasi 50mila morti per infezioni contratte negli ospedali!

Ci stanno prendendo per il culo, questo è chiaro!

Vi stanno ossessionando con paranoie ancestrali di nemici invisibili; ma Io vi dico

“non è quel che entra nella bocca che contamina l’uomo: ma quel che esce dalla bocca, ecco quel che contamina l’uomo”

“se un cieco guida un cieco, ambedue  cadranno nella fossa“

Rincoglioniti, svegliatevi adesso o sarà troppo tardi…per sempre!

Ma pensate veramente che l’Italia, abbia più impestati della Cina?

Noi abbiamo 60 milioni di abitanti e loro 1,38 miliardi!

Ok, adesso vogliono far passare le misure rigide e basta vedere i controlli in Italia e le minacce di denuncie od arresti, tipo dittatura!

 

E il paziente zero? … minchia forse era tedesco!

Ma va…era cinese…no anzi un Hongkonghese…si può dire?

Ma stronzi…il serpente od il pipistrello nei mercati…

E poi nella bergamasca girano un sacco di cinesi…

E i russi … che pochi casi ragazzoni! La vodka distrugge il virus…lo sapevate vero!

 

Strano però, la graspa veneta se forte ma i veneti i se mala ciò!

Sempre con molto rispetto per i morti ed i familiari ed i medici ed infermieri sul fronte, credo sia giunta l’ora che le verità vengano cercate a fondo; e se qualcuno ha attentato al Paese Italia, magari distruggendo il Welfare sociale e l’assistenza nazionale ospedaliera, che venga riconosciuto e perseguito,

se siamo ancora un Paese con un minimo di dignità!

E se qualcuno al comando, si presta a sporchi giochi anti italiani, che venga smascherato e perseguito per legge.

E se qualcuno altera la raccolta dati, per farci dichiarare gli untori del pianeta, che venga smascherato e perseguito per legge.

E smettetela invece di minacciare e perseguire, chi non la pensa come il pensiero unico scientifico in voga!

E mettete in commercio sto cazzo di vaccino che vi arricchirà … diciamo 100 euro almeno a fialetta?

Tutti si precipiteranno a farlo, non avrete bisogno di renderlo obbligatorio!

Se dopo si rivelerà un altra bomba ad orologeria, in quanto le varianti dei corona sono moltissime…lasceremo il giudizio ai posteri..a quelli che sopravvivranno in questo pianeta ostaggio di pochi serpentoni!

“Or in quel tempo sorgerà Michele, il gran principe, che vigila sui figli del tuo popolo. Vi sarà un tempo di angoscia, come non c’era mai stato dal sorgere delle nazioni fino a quel tempo; in quel tempo sarà salvato il tuo popolo, chiunque si troverà scritto nel libro”. (Dn 12,1)

Vi vien da ridere…tempi antichi passati direte…

Chi ha orecchie per intendere, intenda!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

 

®wld

Le sette Agende del NOM

Lascia un commento

nwo278_01_small

Qualunque cosa crediate dell’epidemia di coronavirus, sta fornendo il caos necessario per il nuovo ordine (mondiale).

 

Sette Agende del Nuovo Ordine Mondiale che sonno collegate all’Epidemia del Coronavirus

 

di Makia Freeman dal sito web TheFreedomArticles
traduzione di Nicoletta Marino  Versione originale in inglese

 

IN BREVE…

 

LA STORIA:

Mentre il dibattito continua sul vero conto delle persone infette a causa dell’epidemia di coronavirus COVID-19, diverse strane agende spuntano fuori.

LE IMPLICAZIONI:

Il coronavirus è un’opportunità o una scusa per le autorità per implementare schemi di controllo e manipolazione tanto desiderati?

 

Impara le 5 (e piú) Agende del Nuovo Ordine Mondiale (NOM) che sono messi in moto…

 

Mentre l’epidemia di coronavirus‘ continua, con le persone che discutono se sia esagerata o sottovalutata, vale la pena di fare una pausa e prendere in considerazione ciò che gli ordini del giorno – e voglio dire che le agende del NOM – sono da poco usciti fuori con l’epidemia come copertura o pretesto.

Come ho trattato nel mio ultimo articolo The Coronavirus 5G Connection and Coverup, con questo tipo di epidemie, c’è sempre una duplice motivazione per le autorità: la prima è fare pubblicità e la seconda è minimizzare perché entrambi gli approcci servono alla classe dominante in modi diversi.

L’inganno è un segno distintivo del governo, e chiaramente ancora di più in caso di emergenza, quindi sarà sempre difficile fidarsi di qualsiasi notizia o statistica provenga da fonti ufficiali.

Indipendentemente dalle vere origini e dalla virulenza del virus, possiamo dire con certezza che ci sono diversi ordini del giorno che sono messi in moto mentre leggete queste parole.

È la stessa vecchia strategia dialettica hegeliana di soluzione-reazione-problema, e qualunque sia la realtà a livello microbico, la popolazione mondiale ha la percezione di un problema, quindi la classe dirigente ha un’altra opportunità per fare il suo ordine nel caos.

Di seguito sono riportat i 5 ordini del giorno del Nuovo Ordine Mondiale in corso a causa dell’epidemia di coronavirus.

  1. Controllo centralizzato delle informazioni, vale a dire censura e controllo narrativo

 

Alcuni oratori della simulazione dell’Event 201 (ospitato dal Johns Hopkins Center in collaborazione con il World Economic Forum [WEF] e la Bill and Melinda Gates Foundation) hanno parlato della necessità di un controllo centralizzato delle informazioni durante una pandemia, compreso un oratore Lavan Thiru (descritto come un’autorità in Economia di Singapore) che ha detto,

 

“un ulteriore passo avanti da parte del governo sulle azioni di contrasto contro le notizie false”.

Alcuni hanno affermato che Big Tech non è più una piattaforma ma un’emittente e deve essere creata per combattere le notizie false.

Un altro oratore della Moda ha demonizzato le teorie della cospirazione.

Ecco una citazione direttamente dall’evento di simulazione/finzione (che si è avverato 6 settimane dopo):

 

“Disinformazione e effetti della disinformazione stanno scatenando il caos… le aziende farmaceutiche sono state accusate di introdurre il… virus in modo da poter fare soldi con farmaci e vaccini e hanno visto crollare la fiducia del pubblico nei loro prodotti.

 

I disordini a causa di false voci e messaggi divisivi stanno aumentando e esacerbando la diffusione della malattia quando i livelli di fiducia diminuiscono e le persone smettono di cooperare con gli sforzi di risposta.

 

Questo è un grosso problema, che minaccia i governi e le istituzioni fidate.

I governi nazionali stanno prendendo in considerazione o hanno già attuato una serie di interventi per combattere la disinformazione.

 

Alcuni governi hanno preso il controllo dell’accesso nazionale a Internet; altri censurano i siti web e i contenuti dei social media e un piccolo numero ha chiuso completamente l’accesso a Internet per impedire il flusso di disinformazione.

 

Sono state applicate sanzioni per la diffusione di falsità dannose, compresi gli arresti. “

 

Il piano è di continuare la censura che Big Tech sta guidando da anni ormai, usando la scusa di dannose “notizie false” sostenendo che la diffusione di informazioni false durante un’emergenza è un problema più grande del solito e deve essere fermata.

 

Ecco alcune altre citazioni dell’evento:

 

“Penso che ci debba essere una sorta di intermediario onesto, un’organizzazione centralizzata di comando e controllo che riunisce realmente il settore pubblico-privato, sia in senso globale che locale…”

“Sì, sono d’accordo, e volevo parlare del punto di avere un mediatore onesto, e penso a questo proposito che le Nazioni Unite si adattino allo scopo…”

“È importante che le Nazioni Unite e l’OMS siano molto chiare, ma a volte sfidando direttamente i governi, spesso entrano in questo problema della sovranità, e quindi penso che sia davvero importante non avere questa come unica risposta… è davvero fondamentale ricordare l’influenza del soft power…”

 

Quest’ultima affermazione rivela ancora una volta un’agenda del Nuovo Ordine Mondiale che domina così tanti campi della vita: il controllo dell’informazione.

  1. L‘agenda senza contanti

 

L’agenda ‘senza contanti‘ è uno schema del Nuovo Ordine Mondiale a lungo termine che va di pari passo con il transumanesimo, vale a dire la digitalizzazione di tutto nella società, comprese le cose come il denaro, l’informazione e la vita stessa.

I maniaci del controllo assetati di potere – i tipi di persone che gravitano intorno al governo – adorano l’idea di una società senza contanti perché in questo modo ogni singola transazione economica può essere tracciata, il che consente alle autorità di costruire un quadro ancora più completo di chi sei in modo da fermare qualsiasi possibile disobbedienza o rivoluzione prima che accada.

Aumenta anche le entrate governative attraverso la tassazione.

Come evidenziato da questo articolo, la Cina ha colto al volo l’opportunità di inoltrare l’agenda senza contanti sostenendo che la moneta cartacea deve ora essere ritirata dalla circolazione a causa della possibilità che possa contenere tracce di COVID-19 e quindi contribuire alla diffusione del coronavirus.

 

  1. La legge marziale della Quarantena

 

I governi amano gli scenari da legge marziale, perché i normali diritti umani sono sospesi.

La Cina autoritaria è stata lodata da molti globalisti come il defunto David Rockefeller, come modello per il Nuovo Ordine Mondiale. Alcune delle foto e dei video che escono dalla Cina mostrano che lo stato di polizia è stato orribile.

Un’altra crisi, un’altra opportunità per il governo di vedere quanto possono cavarsela sotto la bandiera della lotta contro il virus.

 

  1. Vaccinazione obbligatoria

 

L’epidemia di coronavirus ha fornito una buona scusa ai governi di tutto il mondo per introdurre una delle loro agende del Nuovo Ordine Mondiale preferite: la vaccinazione obbligatoria.

Il motivo per cui questo programma è particolarmente apprezzato è che consente alle autorità di accedere al corpo umano – e non solo al corpo del cittadino, ma anche al suo flusso sanguigno.

Sinceramente, non abbiamo idea di cosa ci sia in quell’ago quando viene iniettato, quindi ogni sorta di cose potrebbe essere impiantata nei nostri corpi senza la nostra conoscenza o il nostro consenso.

Casualmente (o no), la Cina ha approvato una legge il 29 giugno 2019 che ha imposto un programma nazionale di vaccinazione obbligatoria.

 

Casualmente (o no), la legge è entrata in vigore il 1° dicembre 2019, poche settimane prima che l’epidemia di coronavirus è diventata una notizia in tutto il mondo.

 

Ecco l’articolo:

 

“Il 29 giugno 2019, il Comitato permanente del Congresso nazionale del popolo della Repubblica popolare cinese (RPC o Cina) ha adottato la legge RPC sulla somministrazione dei vaccini (legge sui vaccini).

 

L’agenzia di stampa ufficiale Xinhua afferma che la legge prevede la più rigorosa gestione dei vaccini con sanzioni severe al fine di garantire la sicurezza dei vaccini nel paese…

 

La legge impone il lancio di una piattaforma nazionale di tracciamento elettronico dei vaccini che integra le informazioni di tracciamento durante l’intero processo di produzione, distribuzione e utilizzo dei vaccini per garantire che tutti i prodotti vaccinali possano essere tracciati e verificati (art. 10).

 

Secondo la legge, la Cina deve attuare un programma di immunizzazione statale e i residenti che vivono nel territorio cinese sono legalmente obbligati a essere vaccinati con vaccini del programma di immunizzazione, che sono forniti dal governo gratuitamente.

 

I governi locali e i genitori o altri tutori dei bambini devono garantire che i bambini vengano vaccinati con i vaccini del programma di immunizzazione…

 

La legge entrerà in vigore il 1° dicembre 2019. “

 

Devo anche chiedermi le implicazioni quando abbiamo i cosiddetti esperti, come Ralph Baric, che sottolineano che questa epidemia di coronavirus può includere portatori asintomatici (come in questa storia del ragazzo cinese di 10 anni che non ha avuto sintomi ma presumibilmente è risultato positivo al COVID-19).

Queste potrebbero essere informazioni utili, ma aggiungono anche carburante al fuoco obbligatorio del vaccino per così dire, perché le autorità sostengono che devono vaccinare tutti per proteggere la società a causa di tutti questi possibili portatori asintomatici nascosti che potrebbero comparire e infettare tutti.

Per estensione, la vaccinazione obbligatoria può includere anche vaccini a DNA e microchip (vedere avanti).

 

  1. ID2020 di Bill Gates: identificazione digitale tramite microchip

 

Come dice David Icke,

 

se Bill Gates ne è coinvolto, fa del male all’umanità…

 

Bill Gates, uomo di punta del Nuovo Ordine Mondiale,

 

 

  • faceva parte dell’Evento 201 che simulava l’epidemia di coronavirus prima che accadesse

 

  • egli “non ha avuto alcun rapporto d’affari o amicizia con” Jeffrey Epstein

 

  • quindi ora dobbiamo chiederci in quale altro modo questo uomo di punta del Nuovo Ordine Mondiale sta avendo effetti benefici dal virus.

 

Risulta che la risposta può essere trovata in un altro progetto globalista che Gates ha promosso:

 

ID 2020

 

Questa è l’agenda del microchip umano, rivista.

 

Si vende come “un modo sicuro e affidabile” per soddisfare un “diritto umano fondamentale e universale” – salvaguardando la vostra identità sia online che nel mondo fisico.

 

Questo articolo riporta:

 

“L’alleanza ID2020, come è chiamata, è un programma di identità digitale che mira a” sfruttare l’immunizzazione “come mezzo per inserire piccoli microchip nei corpi delle persone.

In collaborazione con la Global Alliance for Vaccines and Immunizations, nota anche come GAVI, il governo del Bangladesh e vari altri ‘partner nel governo, nel mondo accademico e umanitario’, l’ID2020 Alliance… vuole che tutti gli umani siano ‘vaccinati’ con chip di tracciamento digitale che creeranno un sistema di monitoraggio senza soluzione di continuità per il Nuovo Ordine Mondiale per gestire facilmente le popolazioni del mondo. “

“Mentre i campi di prova del programma ID2020 sono principalmente nel Terzo Mondo, il gruppo afferma che ora sta lavorando anche con i governi negli Stati Uniti per iniziare il microchip con la vaccinazione.

Ad Austin, in Texas, ad esempio, la popolazione dei senzatetto viene ora sfruttata come una cavia collettiva per il programma di vaccinazione con microchip dell’ID2020; il gruppo sostiene aiuterà a ‘potenziare’ i senzatetto dando loro presumibilmente il ‘controllo’ sui loro dati di identità personale.

 

‘La città di Austin, ID2020 e molti altri partner stanno collaborando con i senzatetto e i fornitori di servizi che si impegnano con loro per sviluppare una piattaforma di identità digitale abilitata con la blockchain chiamata MyPass per potenziare i senzatetto con i propri dati di identità’, scrive Chris Burt per BiometricUpdate.com.

 

ID2020 sta anche colpendo i rifugiati con le sue vaccinazioni con microchip attraverso due programmi pilota inaugurali noti come iRespond ed Everest.”

 

Dato che Gates è stato ovviamente intimamente coinvolto nella pianificazione di questo focolaio e nell’assicurare alle sue aziende i brevetti e i vaccini per il virus appena rilasciato, sta anche pianificando di utilizzare l’epidemia di coronavirus per promuovere ulteriormente ID2020?

 

  1. Agenda 2030: Wuhan dovrebbe essere una delle smartcity della Cina

 

Una agenda enorme coinvolta nell’epidemia di coronavirus è l’agenda di tutta l’agenda– Agenda 2030 delle Nazioni Unite, che coinvolge le smart city.

 

Indovina un po?

 

Prima dello scoppio, la Cina aveva già pianificato quali delle sue città sarebbero state quelle che sarebbero diventate le Smart Cities pilota. Wuhan era una di queste (il che ha senso perché era anche il sito dell’implementazione del 5G in Cina come descritto in un precedente articolo).

 

Ecco qui:

 

“Wuhan Future City, situata nella zona di sviluppo high-tech dell’East Lake orientale, è una delle quattro basi campione delle principali imprese statali e l’unica” futura città scientifica e tecnologica “approvata dal Consiglio di Stato per le regioni centrali e occidentali “.

 

  1. L‘epidemia di coronavirus è un’arma biologica basata sulla razza?

 

Non so se classificherei esattamente questo come un programma del Nuovo Ordine Mondiale, ma una bio-arma basata sulla razza è sicuramente una possibilità.

Considerate che praticamente tutti i decessi noti dell’epidemia di coronavirus finora sono stati in Cina. Solo circa il 4% dei morti al di fuori della Cina sono stati riportati – 1 nelle Filippine il 1° febbraio, 1 in Giappone il 13 febbraio e 2 in Iran il 20 febbraio.

Lance Walton (VDare.com) ha scritto diversi articoli chiedendo perché nessuno ne parli.

Sottolineamo come Tedros Ahanom Ghebreyesus, direttore generale dell’OMS (Organizzazione mondiale della Sanità), abbia dichiarato di opporsi ai divieti di viaggio.

ZeroHedge.com lo ha citato dicendo che:

 

“Ribadiamo la nostra richiesta a tutti i paesi di non imporre restrizioni che interferiscono inutilmente con i viaggi e gli scambi internazionali. Tali restrizioni possono avere l’effetto di aumentare la paura e lo stigma, con scarsi benefici per la salute pubblica”.

 

Se il virus non discrimina in base alla razza e indebolisce o uccide semplicemente chiunque, i benefici per la salute pubblica del divieto alle persone sarebbero molti.

Tuttavia, se il virus discrimina effettivamente la razza e prende di mira solo gli asiatici orientali, allora i commenti del capo dell’OMS hanno un senso.

Ciò solleva ancora altre domande:

  • Se il COVID-19 è un’arma biologica basata sulla razza, chi l’ha creato?
  • Gli Stati Uniti?
  • Israele?
  • Come l’hanno fatto entrare in Cina e messo allo scoperto?

 

nwo278_02_small

Uno screenshot della cerimonia di apertura dei giochi militari di Wuhan che proclama un “nuovo mondo”.

 

Conclusione – L’epidemia di coronavirus viene utilizzata per imporre le agende del Nuovo Ordine Mondiale

Molto interessante, la cerimonia di apertura dei Giochi militari di Wuhan ha proclamatoun “Nuovo Mondo” (vedi l’immagine sopra di uno screenshot della cerimonia di apertura) che suggerisce la frase Nuovo Ordine Mondiale e suggerisce anche la trasformazione della società:

ancora un altro indizio che l’intero evento era pre-pianificato…

Qualunque sia la verità, si tratta dell’origine del virus stesso,

chi l’ha creato, come è stato rilasciato e se è davvero tanto pericoloso quanto si dice,

… non vi è dubbio che l’intero fenomeno epidemico del coronavirus sia utilizzato per accelerare diverse agende del Nuovo Ordine Mondiale nel tipico stile di problema-reazione-soluzione

 

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

 

®wld

 

 

 

 

Il tempo che non hai mai avuto oggi ce l’hai

Lascia un commento

 

Visto che siete in casa e di tempo ne avete, vista la quarantena imposta, consiglio di guardarvi in piena libertà questo video sotto esposto, per carità nulla di cui questo blog ne abbia già parlato in dieci anni di attività, ma questo video raccoglie tutto, a partire dalla religione, fino ad arrivare a ogggi, manca solo il #CORONAVIRUS, l’astuta arma per condizionare e obnubilare il cervello, con la paura della morte, paura che insita in tutti gli esseri viventi e non per niente peregrina visto che si muore veramente per questa epidemia, oggi pandemia, pandemia che nei decenni e secoli scorsi si è sempre verificata, falciando migliaia di vite, come le guerre che si sono succedute fin dagli albori della storia umana.

Buona visione 

 

 

®wld

Older Entries